MONDIALI 2018

Mondiali 2018, Spagna-Russia 4-5: festa russa ai calci di rigore!
© Getty Images
0

Mondiali 2018, Spagna-Russia 4-5: festa russa ai calci di rigore!

I tempi regolamentari si erano chiusi sull'1-1: autogol di Ignashevich e rigore di Dzyuba

domenica 1 luglio 2018

MOSCA - Pioggia e lacrime sul Luzhniki. La Russia supera se stessa e la Spagna, mai battuta prima. Dopo Jascin e Dasaev il nuovo eroe nazionale diventa Igor Akinfeev, capace di parare due rigori, a Koke e Aspas. Sì perché ci sono voluti nove penalty, dopo 120' finiti in parità (1-1) per stabilire chi dovesse accedere ai quarti di questo mondiale incredibile. Alla fine lo stadio moscovita gremito da 80 mila persone è esploso per salutare l’impresa della squadra di Cherchesov. Partita con il peggiore ranking delle 32 squadre presenti, si trova adesso a vivere un sogno pazzesco. Finisce invece il ciclo spagnolo iniziato esattamente dieci anni fa, con la generazione di Iniesta, entrato solo nel secondo tempo, giusto per far vedere qualche guizzo della sua classe, segnare il suo rigore e dire addio alla Spagna. Che aggiunge il proprio nome alla lista della grandissime eliminate da questo mondiale.

Una partita che sembrava essersi messa subito bene per gli ex campioni di tutto, in vantaggio grazie a un’autorete goffa di Ignashevich dopo 11 minuti. Ma invece di affondare il colpo la squadra di Hierro si è abbandonata a un lungo fraseggio finché la Russia, con Golovin ancora in grande evidenza (anche in fase di non possesso, freddo dal dischetto) ha trovato il pari alla fine del primo tempo grazie a un rigore provocato da Piqué e realizzato da Dzyuba. La Spagna non è riuscita a scardinare nel secondo tempo il bunker russo (con Mario Fernandes e Kutepov insuperabili). Qualcosa di meglio ha fatto Isco, l’ingresso di Iniesta ha dato un po’ di velocità in più agli iberici. Ma non sono bastati gli otto cambi (novità) quattro per parte, a rompere l’equilibrio. La differenza alla fine l’ha fatta Akinfeev (già parando un gran tiro di Iniesta prima del 90'). Con lui la Russia è ai quarti (il 7 luglio a Sochi) con la vincente di Croazia-Danimarca.

SPAGNA-RUSSIA, TABELLINO E STATISTICHE

Mondiali 2018 Spagna Russia

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti