MONDIALI 2018

Juventus, se va via un big è pronto un piano B
0

Juventus, se va via un big è pronto un piano B

Higuain, Pjanic, Dybala: con i soldi derivanti dalla cessione di uno di loro potrebbe partire l'assalto a Icardi, Morata o Martial

di Antonino Milone martedì 26 giugno 2018

TORINO - Mauro Icardi, Alvaro Morata, Anthony Martial: colpi top con ingaggi tollerabili. Poi esistono giocatori che da anni guadagnano cifre pazzesche, irraggiungibili ai comuni mortali, ma non tali da spaventare la Juventus. Per dire: Carlitos Tevez, quando lasciò il Manchester City nel 2013, guadagnava intorno ai 10 milioni netti, troppo per le casse bianconere. Ma l’Apache, pur di abbracciare il club che - parole sue - «mi ha restituito la voglia di giocare a calcio», si tagliò gli emolumenti fino a quota 4,5 milioni più bonus. Ecco perché immaginare Edinson Cavani o Robert Lewandowski a Torino non sarebbe utopia: a determinate condizioni l’affare non sarebbe impossibile. Molto complicato sì, non irrealizzabile. Intanto va messa in preventivo una cessione eccellente che porterebbe con sé un incasso monstre: 80 milioni per la vendita di Miralem Pjanic, o 150 per Paulo Dybala, o ancora 60 per Gonzalo Higuain. Spazio, quindi, al piano fantasia, che vedrebbe la coppia Marotta-Paratici nel ruolo di giocolieri del mercato. Inventarsi una chiave per sbloccare situazioni di mercato al limite, del resto, è un obiettivo alla portata degli uomini mercato bianconeri. In soldoni: Cavani, che la Juventus puntava già negli anni passati durante il soggiorno nella Ville Lumière, è legato al Paris Saint-Germain fino al 2020 con ingaggio da 14 milioni netti, cifra da dimezzare se intende provare l’esperienza di chi giganteggia in Italia da sette anni. E Lewandowski? Mister «Non giocherò per sempre in Germania» ha un contratto con il Bayern Monaco fino al 2021 con stipendio da 15 milioni. Nodo economico a parte, l’appeal Juve e la voglia di fuga dalla Baviera (o da Parigi per il 'Matador') possono agevolare quella che al momento è soltanto un’idea.

 

Serie A Mondiali 2018

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti