MONDIALI 2018

Qualificazioni Mondiali 2018, Italia-Albania 2-0: in gol De Rossi su rigore e Immobile
© /Agenzia Aldo Liverani S.a.s.

Qualificazioni Mondiali 2018, Italia-Albania 2-0: in gol De Rossi su rigore e Immobile

Superata l'Albania a Palermo con una rete per tempo: gli azzurri restano in vetta al gruppo G con la Spagna che ha però una migliore differenza retitwitta

venerdì 24 marzo 2017

di Giuliano De Matteis

PALERMO - L'Italia non brilla ma porta a termine la sua missione superando 2-0 l'Albania a Palermo grazie a una rete per tempo: la prima di De Rossi su rigore e l'altra del laziale Immobile nella ripresa. Tre punti importanti che consentono agli azzurri di restare in vetta al Gruppo G di qualificazione ai Mondiali del 2018 in coabitazione con la Spagna, che resta però avanti per la differenza reti (+17 gli iberici contro il +9 italiano) e decisiva sarà molto probabilmente lo scontro diretto del 2 settembre in Spagna (all'andata finì 1-1). Giampiero Ventura sceglie il 4-2-4 e davanti a Buffon, alla sua millesima partita tra i professionisti (832 tra Parma e Juventus e 168 in Nazionale), la difesa a quattro vede Zappacosta e De Sciglio terzini e il recuperato Bonucci in coppia con Barzagli al centro, con De Rossi e Verratti in mediana e i bomber Belotti e Immobile affiancati dagli esterni Candreva e Insigne. L'italiano De Biasi schiera invece gli albanesi con un 5-4-1 che vede il laziale Strakosha tra i pali, Kukeli arretrato in difesa tra Veseli e il torinista Ajeti con il napoletano Hysaj e Agolli laterali; Memushaj del Pescara a fare coppia con il barese Basha a centrocampo mentre Roshi e l'ex parmense Lila fanno gli esterni e Cikalleshi è il terminale offensivo.

ITALIA-ALBANIA 2-0: LE STATISTICHE DEL MATCH

LANCIO DI FUNOGENI: ITALIA-ALBANIA SOSPESA PER 8' (FOTO)

LA SBLOCCA DE ROSSI - Dopo appena 46" l'Albania spaventa l'Italia proprio con il suo centravanti, che servito da Roshi incrocia troppo il sinistro e vede la palla uscire a pochi centimetri dal palo. Stessa sorte per il destro dello stesso Roshi al 3'. In avvio di gara Verratti e compagni sembrano soffrire l'inferiorità numerica a centrocampo ma su un calcio da fermo al 9' arriva l'episodio che sblocca la gara: Belotti viene steso sullalinea dell'area da Basha e l'arbitro sloveno Vincic indica il dischetto. Memushaj viene ammonito per proteste, dalla curva dei tifosi albanesi piovono in campo petardi e fumogeni ma De Rossi resta freddo e dal dischetto spiazza Strakosha, portando avanti l'Italia quando ormai è il 12'. Gli azzurri prendono coraggio e alzano così il proprio baricentro, ma l'Albania quando ha spazio prova a ripartire, come al 22' quando Roshi va via a Barzagli prima di scagliare un tiro che è però troppo debole per impensierire Buffon. La squadra di Ventura affonda soprattutto a destra sull'asse formato da Zappacosta e Candreva, con il terzino albanese Agolli che al 23' è già ammonito. Al 28' si vede anche Belotti: corner di Candreva ma il colpo di testa del 'Gallo' è fuori misura. Stesso copione dieci minuti più tardi, quando è invece De Rossi a sfiorare la traversa e la doppietta personale sempre di testa. Prima del riposo poi bella palla di Verratti per Belotti che calcia forte ma troppo centrale, facilitando la respinta di Strakosha. La filosifa propositiva degli azzurri concede comunque occasioni all'Albania ed è clamorosa quella capitata al 45' sui piedi dell'ispirato Roshi, che però in questa circostanza - lasciato solo in area - calcia incredibilmente fuori cercando il piatto a giro. 

QUALIFICAZIONI AI MONDIALI 2018: GIRONI E CLASSIFICHE

ITALIA-ALBANIA, EMOZIONE BUFFON: MILLE PARTITE PER ILC APITANO (FOTO)

IMMOBILE LA CHIUDE - Al rientro dall'intervallo si riprende senza cambi e al 53' l'Italia chiede un altro rigore: idea di Verratti per Immobile il cui tiro è respinto in scivolata con un braccio da Ajeti, il cui tocco viene però considerato involontario dal direttore di gara. E proprio l'arbitro al 57' è costretto a sospendere la partita per la nebbia causata dai ripetuti lanci di fumogeni e petardi dalla curva dei tifosi albanesi più accesi: alcuni finiscono nella fetta di campo in cui ora c'è Buffon, qualcuno anche in un altro settore del 'Barbera' con il ferimento di uno steward. Con il gioco fermo il capitano ospite Agolli cerca di calmare i propri sostenitori mentre il resto del 'Barbera' intona l'Inno di Mameli. Dopo qualche minuto la situazione torna sotto controllo e il gioco riprende, con Candreva che al 61' prova invano a spaventare Strakosha dalla lunghissima distanza e poco dopo, pescato in area da Insigne, calcia ancora ddosso al portiere. Al 67' c'è il primo cambio ed è De Biasi a farlo: dentro l'attaccante Sadiku al posto di Lila con l'Albania che passa a un più accentuato 3-4-3. A trovare di nuovo la rete è però l'Italia, con Immobile che sul cross di Zappacosta si fa trovare pronto sul secondo pallo e di testa spedisce il pallone all'angolo opposto siglando il 2-0. Nel finale l'Albania si gioca anche le carte Grezda (esce Roshi) e Latifi (per Basha), l'arbitro concede dieci minuti di recupero giustificati dalla precedente sospensione del match ma il risultato però non cambia più: finisce 2-0 e con la festa di un'Italia che martedì nell'amichevole in Olanda potrebbe vedere tra i titolari diverse novità.

ITALIA-ALBANIA 2-0: IL FILM DELLA SFIDA AL 'BARBERA' (FOTO)

 

Tags: Russia 2018Qualificazioni Mondiali 2018ItaliaAlbaniaitalia-albania

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti