MONDIALI 2018

Zeman batte Di Biagio e bacchetta Ventura: «Insigne deve giocare»
© LaPresse

Zeman batte Di Biagio e bacchetta Ventura: «Insigne deve giocare»

Dopo il 2-1 con cui il suo Pescara ha battuto l'Under 21 guidata dal suo allievo, il boemo ha parlato anche del doppio playoff mondiale che vedrà l'Italia sfidare la Sveziatwitta

giovedì 9 novembre 2017

PESCARA - Abbracci con il suo vecchio allievo Gigi Di Biagio e qualche "puntura" a Gian Piero Ventura da parte di Zdenek Zeman dopo la vittoria per 2-1 del suo Pescara in amichevole sull'Italia Under 21 all'Adriatico. Una gara decisa dalle reti segnate da Mancuso al 31' e da Cappelluzzo al 16' della ripresa dopo il momentaneo vantaggio degli azzurrini con Vido al 10' del primo tempo. Dopo il triplice fischio finale Zeman ha parlato del playoffcontro la Svezia che vedrà l'Italia di Ventura impegnata domani sera in trasferta nelmatch di andata. «L'Italia parte favorita - ha detto il boemo -. È una gara che si gioca però sulla distanza dei 180' e bisogna fare attenzione, anche se gli azzurri sono superiori. Insigne non gioca? A me dispiace - ha aggiunto - ma se giocano a due punte è normale che Insigne rimanga fuori. Difficile dire però cosa è giusto perché bisogna fare una valutazione di insieme, anche se Insigne sta facendo ottime cose in campionato e sta anche bene fisicamente, ma se si sceglie un modulo, lo si sceglie anche perché ci sono quei giocatori che possono far bene con quel modulo. Io comunque non rinuncerei a Insigne in una mia squadra».

PARLA DI BIAGIO -  Dopo il match ha parlato anche Di Biagio, che ha ritenuto comunque utile questo test di Pescara per preparare l'amichevole del prossimo 14 novembre a Frosinone con la Russia«È stata un'amichevole che ci ha consentito di mettere minuti nelle gambe perché molti di questi ragazzi non giocano da tempo. A livello di prestazione c'è da migliorare come sempre, abbiamo perso un po' le distanze dopo un buon primo tempo». Gigi Di Biagio, ct dell'Under 21, ha commentato così l'amichevole disputata oggi pomeriggio a Pescara e persa 2-1 contro i biancazzurri del suo vecchio maestro Zeman. «Con lui sono un po' di parte - ha detto Di Biagio del tecnico boemo che lo ha allenato al Foggia e alla Roma -. Spero che vada bene per il mister e per la società Qui sono di casa e mi auguro che la squadra arrivi in serie A. È un momento particolare per tutte le squadre di Serie B che in queste partite stanno cercando la continuità Chi la troverà per primo conquisterà la vetta della classifica. Zeman? È sempre lo stesso, il suo modo di fare e lavorare. Sto osservando tutti i suoi giovani e conosco tanti ragazzi che sono passati da noi in questi anni. Con il mister si cerca sempre di sorridere, stempera sempre tutto e dà a questi ragazzi una tranquillità nel giocare a calcio incredibile». Poi anche il ct degli azzurrini ha parlato delplayoff dell'Italia di Ventura contro la Svezia: «Sarà  una partita difficile, ma l'obiettivo è solo ed esclusivamente quello di passare il turno». In campo oggi anche Rolando Mandragora, che a Pescara si è guadagnato la chiamata della Juventus. «Mi sento a casa qui - confessa - Nell'anno della promozione in Serie A sono stato benissimo in citta' e con la gente e per questo sono contento di essere tornato. È un'ottima squadra. In campionato ultimamente non sta andando benissimo con l'ultimo pareggio, pero' sono sulla strada giusta per ripetere quello che abbiamo fatto qualche anno fa».

 

Tags: ItaliaUnder 21MondialiRussia 2018Playoff Mondiali

Tutte le notizie di Italia

Approfondimenti

Commenti