MONDIALI 2018

Svezia-Corea del Sud 1-0, rigore col Var: decide Granqvist
© Getty Images
0

Svezia-Corea del Sud 1-0, rigore col Var: decide Granqvist

Successo meritato per la squadra di Andersson che sblocca dal dischetto un match complicato

lunedì 18 giugno 2018

TORINO - Svezia-Corea del Sud, vista attraverso il prisma del tifoso dell'Italia, è la partita dell'amarezza. Bastano pochi minuti di manovra farraginosa degli uomini di Andersson per dare una mano di vernice ai rimpianti azzurri rinverdendo i ricordi di quel maledetto 0-0 del 13 novembre a San Siro. Gli scandinavi alla fine la spuntano con un gol su rigore di un difensore e ringraziano il Var che ha aperto gli occhi all'arbitro Aguilar.

INIZIO LENTO - La novità principale in casa svedese è l'assenza di Lindelof, rimasto in hotel perché influenzato. Al suo posto dentro Jansson. Sul fronte opposto la sorpresa è in porta dove c'è Cho Hyun-Woo al posto di Kim Seung-Gyu. Il primo tempo è monopolizzato dalla Svezia che dopo una partenza lenta, inizia a macinare occasioni al 17' quando Jang Hyun Soo salva in scivolata su Granqvist, imbeccato da un bel tacco di Berg. L'attaccante prova a mettersi in proprio al 20' ma col piatto sinistro spara su Cho Hyun-Woo, autore di un intevento miracoloso. Sul corner conseguente svetta Jansson e sfiora il bersaglio di testa. Sul tramonto del primo tempo ancora protagonista Berg che, illuminato da Granqvist, si ripresenta davanti a Cho Hyun-Woo ma la posizione defilata lo spinge a mettere in mezzo dove non c'è nessuno. L'ultima occasione prima dell'intervallo è sulla testa di Claesson che azzecca il tempo dell'impatto ma si fa deviare la conclusione in angolo da Jang Hyun Soo. 

LA RIPRESA - Dopo una prima frazione apatica, al 48' sale sul palcoscenico Forsberg che al termine di una ripartenza veloce alimentata da Claesson, cerca una conclusione a giro senza inquadrare lo specchio. Passano pochi secondi e la Corea del Sud costruisce la prima occasione del match: Koo Jao-Cheol si inserisce bene e coglie di testa l'esterno della rete. E' solo una fiammata effimera perché al 56' ci prova Toivonen ma Cho Hyun-Woo è efficace nell'intervento a due mani. Al 63' entra in scena il Var per sbloccare il risultato: Min-Woo atterra Claesson e l'arbitro Aguilar, che inizialmente aveva ignorato l'episodio, indica il dischetto dopo aver visto il replay. La trasformazione è affidata a Granqvist che spiazza il portiere. Il difensore sblocca la Svezia che torna al gol dopo 412' minuti di astinenza, considerando le gare di preparazione al Mondiale. La reazione della squadra di Shin Taeyong è inesistente fino al 91': Hee-Chan sbaglia la zuccata sulla torre intelligente di Jae-Sung. Dopo aver anestetizzato il ritmo nell'ultimo segmento del match, la Svezia ottiene 3 punti pesanti con i quali si proietta in testa al girone al fianco del Messico. E sabato basterebbe anche un pareggio contro la Germania per spingere gli uomini di Joachim Löw sull'orlo del baratro.

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti