MONDIALI 2018

Svezia-Svizzera 1-0: Forsberg con deviazione, scandinavi ai quarti
© Getty Images
0

Svezia-Svizzera 1-0: Forsberg con deviazione, scandinavi ai quarti

Akanji mette il piede sul tiro dello svedese e beffa Sommer nella ripresa: la nazionale di Andersson passa il turno

di Davide Palliggiano martedì 3 luglio 2018

SAN PIETROBURGO (Russia) - Con un tiro deviato come quello di Johansson da De Rossi in quel maledetto 10 novembre dell'anno scorso. Forsberg calcia, Akanji ci mette il piede e Sommer non può nulla: è così che la Svezia batte la Svizzera 1-0 e approda ai quarti di finale del Mondiale dove incontrerà la vincente di Colombia-Inghilterra. Il tutto, è sempre bene ricordarlo, senza Zlatan Ibrahimovic. I nostri carnefici vanno avanti ancora una volta con una buona dose di fattore C e nonostante un Paese intero (il nostro) a gufare. La Svizzera di Petkovic esce con tanti rimpianti: se la gioca alla pari, ma spreca le poche occasioni create.

Svezia-Svizzera 1-0: statistiche e tabellino

SUPER SOMMER - Senza gli squalificati Lichtsteiner e Schaer Petkovic schiera Lang a destra e la coppia centrale Djourou-Akanji. Drmic guida l'attacco con il trio Shaqiri-Dzemaili-Zuber a supporto. Andersson si affida a un 4-4-2 con la coppia Toivonen-Berg in attacco. Succede poco nel primo tempo. Poca qualità nelle giocate a tanto tatticisimo. Ad andare più vicina al gol è la Svezia, con un sinistro di Berg smanacciato in angolo da un ottimo intervento di Sommer (28'). La Svizzera si fa vedere con Dzemaili, ma il centrocampita del Bologna spreca al 38' dopo una bella triangolazione con Zuber. Spreca anche Ekdal, tre minuti dopo, e il primo tempo si conclude senza reti.

FORSBERG CON L'AIUTINO - Nella ripresa la Svezia passa al 66': Forsberg si presenta ai 16 metri e lascia partire un tiro deviato in modo netto e decisivo da Akanji che elude l'intervento di Sommer. La Svizzera reagisce, Petkovic mette dentro anche Embolo e Seferovic. Entrambi hanno la palla buona per il pareggio nei minuti finali, ma se sul colpo di testa dell'esterno si oppone Forsberg sulla linea, sulla zuccata del centravanti è Olsen a farsi trovare pronto (90'). Finisce 1-0 con la Svizzera in 10, perché al 93', lanciato a rete, Thelin viene steso da Lang al limite dell'area. Rosso diretto e punizione dal limite, con Sommer che respinge la conclusione di Forsberg prima del triplice fischio che manda la Svezia ai quarti.

Svezia Svizzera

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti