Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Primavera Torino, la scheda di Zaccagno
© LaPresse

Primavera Torino, la scheda di Zaccagno

Tutto su uno dei talenti più in luce dei granatatwitta

mercoledì 17 giugno 2015

Ecco la scheda di Andrea Zaccagno

 

Caratteristiche tecniche

Ragazzo in possesso di un’ottima tecnica specifica e che fa della reattività, prontezza di riflessi e ottima lettura delle situazioni le sue armi migliori. Possiede un’ottima capacità di gestione della palla con i piedi. Può rappresentare la nuova figura del portiere del calcio moderno dove le capacità tattiche rappresentano un valore aggiunto nello sviluppo delle azioni offensive della squadra. Ottima presa, buoni tempi d’intervento e uscite alte completano il suo bagaglio tecnico.

Caratteristiche fisiche

Le buone capacità di anticipare sopperiscono ad una struttura ancora in fase di sviluppo. La corporatura è equilibrata nei rapporti articolari, peso ed atlezza sono adeguati al ruolo e la struttura muscolare è forte anche se non di grandi dimensioni. Possiede una muscolatura veloce e reattiva che lo rende molto efficace nelle parate all’interno della area piccola.

Profilo psicologico

Attento durante la gara, equilibrato nella gestione delle proprie emozioni, consapevole delle proprie qualità e deciso nel volerle migliorare quotidianamente. Pur avendo avuto, negli ultimi mesi, grandi soddisfazioni e continua nella propria crescita sportiva. Nell’ultima stagione Nella stagione 2013/14, nonostante un fastidioso infortunio ha disputato con la maglia del Padova 10 partite in Primavera, 4 con gli Allievi Nazionali e una convocazione in Prima squadra dove resta in panchina nella gara contro la Ternana. Già la stagione precedente, a salvezza acquisita da mister Pea sembrava vicino all’esordio nelle ultime di campionato e finisce in una querelle, per la sua presunta mancata valorizzazione, tra allenatore e presidente. E’ titolare in granata della porta della Primavera.

In Nazionale

La prima esperienza risale ad uno stage di 4 anni fa in Under 15. Continua ad essere convocato in numerose amichevoli per le Under 15,16,17,18. Con l’Under 17 ha disputato 2 qualificazioni agli Europei di categoria. E’ tra i convocati, ad agosto 2013, per l'FA Tournament St. George's Park. A settembre, partecipa al Torneo Quattro Nazioni, che vince prima che, ad ottobre, partecipi alla qualificazione della UEFA Under 17 Championship. Nel 2014 prende parte alla fase élite della UEFA Under 17 Championship a marzo.

Dicono di lui

Massimo Ferraris (preparatore portieri Primavera Torino): “Nonostante sia arrivato in un grande club come il Torino, ha saputo imporsi da titolare nelle prime partite senza sentire il peso delle responsabilità”.

Chi ci ricorda

Luca Marchegiani Note personali Inizia a giocare a 6 anni nel Casalserugo. A 9 anni passa al Padova e vi rimane fino al fallimento. Lì vince tutti i campionati a livello regionale e si mette in mostra in vari tornei confermandosi così nel corso degli anni uno dei portieri più promettenti del panorama nazionale.

Tutte le notizie di Primavera

Approfondimenti

Commenti