Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Il Toro cade 3-1 a Parma. Milan, 3-0 e Kakà show

Immobile illude i granata che poi crollano. Per il brasiliano 100° e 101° gol in rossonero, con l'Atalanta anche Cristante in gol al debutto da titolare. Verona quinto in classifica, 3-1 all'Udinese. Lodi guida il Catania alla vittoria col Bologna, il Genoa travolge il Sassuolotwitta

lunedì 6 gennaio 2014

PARMA - Non basta al Torino il nono sigillo in campionato (senza rigori) di Immobile per sbancare Parma e centrare il quarto successo consecutivo. Al Tardini i granata, con mille tifosi al seguito, riescono a passare in vantaggio al 21' grazie alla zampata sottomisura del bomber su cross di Darmian ma poi si sfaldano e si fanno travolgere dai ducali: Marchionni pareggia già attorno alla mezz'ora, poi Lucarelli prima dell'intervallo si inventa un gol incredibile con un tacco al volo sugli sviluppi di un angolo, prodezza simile a quella di Roberto Mancini ai tempi della Lazio, e firma così il sorpasso dei padroni di casa. Ventura, furioso, nella ripresa lascia fuori sia Cerci che Immobile ma non ottiene gli effetti sperati: anzi, è il Parma a triplicare con Amauri, ancora a secco finora in stagione. Nel finale spazio anche all'ingresso di Cassano, tenuto fuori da Donadoni e applausi dello stadio a chiudere il caso mercato e a riabbracciare il talento di Bari Vecchia.

KAKÀ TRASCINA IL MILAN E FA 101 GOL IN ROSSONERO
- A San Siro la sfida tra il Milan e l'Atalanta assomiglia a un duello per la salvezza: lo vincono i padroni di casa, con Honda in tribuna, grazie a un Kakà ancora una volta trascinatore che porta i suoi in vantaggio con il 100° centro in rossonero e poi nella ripresa, nel momento migliore degli avversari, chiude la partita grazie ad un'azione partita dai piedi del neoentrato Balotelli. A incorniciare la vittoria arriva anche il gol di Cristante, all'esordio da titolare con la maglia del Milan. Esordio per Rami nei minuti finali, con gli orobici a recriminare per un gol anato a Benalouane sull'1-0.

VERONA QUINTO. LODI FA RISORGERE IL CATANIA - Negli altri match del pomeriggio colpo esterno del Verona di Mandorlini che cala il tris e inguaia ancora di più l'Udinese. Toni scatenato, doppietta e nove gol senza penalty anche per il bomber di Pavullo nel Frignano, con Pereira a riaprire il match e Iturbe a richiuderlo. Il Catania risorge grazie al suo figliol prodigo, Ciccio Lodi: il regista restituisce anima ai siciliani che stendono il Bologna con le reti di Bergessio e dello stesso centrocampista su rigore e si rilanciano nella lotta per la salvezza, agganciando il Livorno. Gilardino (r) e Bertolacci fanno volare Gasperini stendendo il Sassuolo: per Gila anche un errore dal dischetto. Stasera Lazio-Inter.

Tutte le notizie di Verona

Approfondimenti

Commenti