Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

© Ansa

Cagliari-Parma 4-0, Festa a valanga su Donadoni. Rossoblu a meno sei dall'Atalanta

Segna subito Ekdal, poi Farias, M'Poku e Cop infieriscono sulla squadra di Donadoni, mai in partitatwitta

lunedì 4 maggio 2015

TORINO - Il Parma per continuare a testa alta una stagione dannata, il Cagliari per provare disperatamente a salvarla la sua di stagione dannata. Cagliari-Parma finisce 4-0,  non c'è mai stato match, rossoblù nettamente superiori, ora a meno sei punti dall'Atalanta.

I GOL - Alla prima occasione Ekdal spacca la partita, con una botta in mischia a seguito di un calcio d'angolo, dopo appena 3 minuti si è già sull'1-0. Naturalmente le motivazioni diverse in campo fanno la differenza, nelle gambe e nella testa, e l'asse M'Poku-Farias tira fuori un gol capolavoro: tracciante in profondità del belga, nel cuore della difesa di Donadoni e lo stop in piena corsia di Farias vale già mezzo gol, perché poi gli basta battere di piatto Iacobucci in uscita, a porta spalancata per il raddoppio. Il terzo gol porta la firma di M'Poku, che sfrutta al 38esimo un rimpallo in area e può scegliere serenamente dove piazzare il colpo vincente. Nel secondo tempo il Parma prova a rialzare la testa e cerca il gol con Josè Mauri che dai 30 metri per poco non sorprende Brkic. Ma il Cagliari trova il poker al 63esimo sulla fuga veemente di Avelar sulla sinistra che rimette in mezzo per Cop, che realizza il suo quarto centro in serie A. Ammirevole un manipolo di tifosi parmensi, giunti nell'isola per una bella giornata di mare e niente più. Anzi, portano a casa, meritandole, le maglie della squadra.

Cagliari-Parma 4-0 leggi tabellino, cronaca e statistiche 

Tutte le notizie di Parma

Approfondimenti

Commenti