Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Risultati Serie A: la Fiorentina delude, pari a Frosinone. Ok Chievo e Carpi. L'Udinese ferma il Sassuolo
© ANSA

Risultati Serie A: la Fiorentina delude, pari a Frosinone. Ok Chievo e Carpi. L'Udinese ferma il Sassuolo

I viola impattano per 0-0 con i ciociari e non approfittano del pareggio della Roma per accorciare sul terzo postotwitta

domenica 20 marzo 2016

FROSINONE – Termina 0-0 la sfida tra Frosinone e Fiorentina, valida per il 30° turno di Serie A. I viola, dopo il pareggio per 1-1 tra Roma e Inter di ieri sera, non approfittano del passo falso dei giallorossi per accorciare sul 3° posto, mentre i padroni di casa guadagnano punti importanti in ambito salvezza. Il primo tempo si conclude sullo 0-0 nonostante le molte occasioni da ambo le parti. A rendersi pericoloso per primo è il Frosinone, ma alla mezzora Kragl fallisce due occasioni per il vantaggio frusinate. Sul finire della prima frazione di gara, però, la Fiorentina va ancora più vicino all’1-0. Al 44’ Kalinic, imbeccato da Ilicic, colpisce il palo a botta sicura, ma non finisce qui: la sfera termina sui piedi di Borja Valero che viene murato da Leali prima e dalla traversa poi. Nella ripresa la Fiorentina produce più gioco e, più volte, va vicino al vantaggio; a 10’ dalla fine, però, Kragl fa tremare i viola. Il suo tentativo dalla lunga distanza, infatti, va ad impattare sull’incrocio dei pali a Tatarusanu battuto. Il pareggio lascia invariata la classifica della Fiorentina, sempre 4ª a 55 punti a -5 dal 3° posto occupato dalla Roma. Il Frosinone, di contro, sale a quota 27: ora la zona salvezza è a solo un punto di distanza.

LA CLASSIFICA DI SERIE A

SAMPDORIA-CHIEVO VERONA 0-1 – Partita scoppiettante allo stadio Luigi Ferraris di Genova, dove il Chievo Verona si impone per 1-0 contro la Sampdoria. Il match della 30ª giornata si sblocca al 24’, quando Meggiorini raccoglie perfettamente un cross di Birsa e, con un colpo di testa precisa, batte Viviano per l’1-0. Dopo 5’ i clivensi avrebbero l’occasione per il raddoppio, ma Birsa si fa respingere un calcio di rigore concesso da Pairetto per un fallo di Fernando su Pepe. Nella ripresa le occasioni si susseguono da entrambe le parti, ma è il Chievo a portare a casa i 3 punti. Con il successo odierno gli uomini di Maran salgono a quota 38 al 9° posto, mentre la Sampdoria rimane in una zona pericolosa: 15ª a 32 punti.

SASSUOLO-UDINESE 1-1 - Una vittoria nelle ultime undici partite, ha di fatto indotto la dirigenza dell'Udinese a dare il benservito a Stefano Colantuono e a chiamare Gigi De Canio, già bianconero all'inizio del Nuovo Millennio. Il nuovo tecnico, però, non va oltre l'1-1 a Sassuolo. Politano risponde a Zapata. I bianconeri iniziano bene il match. Palla rubata a metà campo da Armero, sfera a Widmer sulla destra, lo svizzero serve sul lungo linea Thereau che crossa al centro per l'attaccante bianconero che solo davanti alla porta infila senza problemi battendo Consigli. Nella ripresa i padroni escono dal momento buio trovando la rete del pareggio con Politano. Azione che parte da una caparbia difesa palla di Sansone vicino all'out di fondo campo, l'attaccante serve fuori Peluso, che crossa al centro verso Politano, che di testa anticipa Armero e batte Karnezis. Con questo pareggio, l'Udinese rimane al 16° posto in classifica a 31 punti, mentre gli uomini di Di Francesco restano in settima posizione a 10 punti dall'Inter quinto.

VERONA-CARPI 1-2 - Il Carpi espugna il Bentegodi. Gli uomini di Castori si impongono per 2-1 contro l'Hellas Verona scavalcando il Palermo in classifica e portandosi fuori dalla zona retrocessione (+1 dai rosanero). La gara si sblocca al 42'. Ingenuità di Wszolek che perde palla giusto davanti la difesa. Di Gaudio recupera e parte. Slalom in mezzo a due, entra in area e con l'interno piede trova l'angolino lontano battendo Gollini. Nella ripresa si accende la sfida fra le due compagini. Al 63' sugli sviluppi di un calcio d'angolo i padroni di casa trovano il pareggio con Ionita vanificato però dopo tre minuti dal neo entrato Lasagna (al posto di Mbakogu). L'attaccante va alla battuta della punizione: parabola magistrale e palla all'incrocio dei pali, imprendibile per Gollini. Nel finale Russo estrae il secondo giallo a Rebic che si accomoda negli spogliatoi prima dei suoi compagni.

TUTTI I RISULTATI DELLA 30ª GIORNATA DI SERIE A

IL CALENDARIO

Tags: Risultati Serie ASerie AFiorentinaUdineseFrosinoneSassuoloCarpiVerona

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti