Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A: magia di Pinilla e crollo Milan, solo pari per la Fiorentina
© ANSA

Serie A: magia di Pinilla e crollo Milan, solo pari per la Fiorentina

Luiz Adriano illude su rigore i rossoneri, poi la rovesciata del cileno e il 2-1 di Gomez. Il Sassuolo è a un solo punto e la vittoria manca dal 27 febbraio. La squadra di Sousa passa in vantaggio con Ilicic, poi si fa rimontare dalla Samp. Poker del Genoa, tripletta di Suso. Chievo facile sul Palermo, 3-1twitta

domenica 3 aprile 2016

BERGAMO - Crolla il Milan, che torna da Bergamo con una sconfitta. Apre Luiz Adriano su rigore, poi la straordinaria rovesciata di Pinilla e il definitivo 2-1 di Gomez. La vittoria manca dal 27 febbraio e il Sassuolo, adesso, è a un solo punto. La Fiorentina non va oltre l'1-1 con la Samp, poker del Genoa nei confronti del Frosinone. Scatenatissimo Suso, autore di una tripletta. Il Palermo di Novellino è sconfitto dal Chievo, 3-1 il risultato finale.

CLASSIFICA SERIE A

ATALANTA-MILAN 2-1: I rossoneri sbloccano il match già dopo cinque minuti. Tocco di mano di Stendardo su Zapata, per il direttore di gara è penalty. Luiz Adriano trasforma e porta in vantaggio il Milan. Sul finire del primo tempo la straordinaria rovesciata di Pinilla (e non è una novità) riporta l’Atalanta sul pari. Capitombolo del Diavolo al 63’ perché la conclusione di Gomez – assist di De Roon – finisce alle spalle d Donnarumma per il 2-1 dei padroni di casa. Balotelli impegna Sportiello da calcio piazzato, Zapata manca l’aggancio vincente sulla punizione di SuperMario. Il Milan non conquista i tre punti dal 27 febbraio.

FIORENTINA-SAMPDORIA 1-1: Quagliarella sfiora il gol della domenica in rovesciata, ma poco dopo (al 25’) è vantaggio Fiorentina. A portare la squadra di Paulo Sousa sull’1-0 è Ilicic che da posizione defilata trafigge Viviano. Al 41’ il primo gol con la maglia della Samp di Alvarez riporta il risultato sul pari: la conclusione dell’argentino colpisce prima il palo e poi entra in rete. Correa lascia la Samp in dieci per doppio giallo e il calcio piazzato di Ilicic si ferma sul legno. Così come la conclusione di Quagliarella. In pieno recupero annullato un gol a Blaszczykowski.

GENOA-FROSINONE 4-0: Il primo vero campanello d’allarme suona al 35’ con Dionisi, il cui diagonale termina di poco a lato della porta difesa da Perin. Il mancino di Suso, al 43’, sblocca la partita. Il copione si ripete al 60’ quando lo spagnolo lascia partire una conclusione che si stampa sotto la traversa. La chiude Rigoni al 72’, ma Suso ha ancora tempo per realizzare la propria tripletta personale e il poker della squadra di Gasperini.

CHIEVO-PALERMO 3-1: Il delizioso assist di Meggiorini (di tacco) trova Cacciatore che, da solo, batte Sorrentino da pochi passi e apre il match in favore dei veronesi. Poco prima della mezz’ora ci pensa Gilardino – sul filo del fuorigioco – a depositare il pallone in rete. Il 2-1 del Chievo arriva al 52’ con Rigoni, bravo ad anticipare Struna e a beffare Sorrentino. Il tris è di Birsa, con il suo marchio di fabbrica: il calcio piazzato.

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti