Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Sacchi: «Capisco il Milan, ma la Juventus ha meritato»
© AG ALDO LIVERANI SAS

Sacchi: «Capisco il Milan, ma la Juventus ha meritato»

L'ex tecnico rossonero: «Il rigore? Io giudico la partita, pensare male ingessa e non aiuta»twitta

lunedì 13 marzo 2017

TORINO - «Il rigore di Juve-Milan? Io giudico la partita. Capisco che dispiace prendere un rigore al 94’, dopo che il Milan ha dato tutto, ma devo dire che come merito ha prevalso la Juventus». Così l'ex tecnico rossonero Arrigo Sacchi, intervenuto al programma di Rai Radio1 "Un Giorno da Pecora". «Io spero sempre che gli arbitri siano più corretti del nostro popolo - ha proseguito -. Pensare sempre male non aiuta ma ingessa, così è difficile vivere sereni ed andare all'attacco. E devo dire che non mi piace per niente quando tutti i giocatori vanno dall'arbitro a lamentarsi per le sue decisioni...». Sacchi ha poi raccontato un episodio legato alla sua carriera da tecnico azzurro: «Da ct della nazionale, dopo la sconfitta ai rigori col Brasile nel 1994 (la finale del Mondiale, ndr), vivevo una lotta interna. Il mio ‘io’ era dispiaciutissimo, mentre il 'Super-Io’ mi diceva che i brasiliani, semplicemente, erano stati più bravi». Questo lo disse anche ai suoi giocatori? «Si, ma dopo il Mondiale scrissi solo due parole alla squadra: grazie a tutti».

Rigore Juve-Milan, Pirlo: «Ci stava, la mano c'era»

Tags: Juventus-MilanArrigo Sacchi

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti