Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A, Napoli-Inter 0-0: super Handanovic, la Juve può riavvicinarsi
© ANSA

Serie A, Napoli-Inter 0-0: super Handanovic, la Juve può riavvicinarsi

Il portiere interista è decisivo con almeno tre interventi, Spalletti tiene al San Paolo contro Sarri. Domani Allegri può accorciare sulle rivalitwitta

sabato 21 ottobre 2017

di Valerio Albensi

NAPOLI - Ci voleva l'Inter per fermare la corsa del Napoli. La squadra di Spalletti tiene al San Paolo, inchioda la capolista sullo 0-0 e dimostra che può essere una seria candidata per lo scudetto: la striscia di vittorie consecutive di Sarri si ferma a otto successi. Il pareggio del big match della nona giornata della Serie A è un risultato che fa sorridere la Juventus: vincendo domani a Udine, la squadra di Allegri si porterebbe a tre punti dal Napoli e a uno dall'Inter.

INSIGNE C'È - Nel Napoli c'è Insigne, che era reduce dai problemi fisici di Manchester. La formazione è quella tipo, ampiamente annunciata alla vigilia. Zero sorprese anche nell'Inter: Icardi guida l'attacco con Perisic, Candreva e Borja Valero in appoggio.

SUPER HANDANOVIC - La partita del San Paolo è una sfida a scacchi tra due grande strateghi del nostro calcio, Maurizio Sarri e Luciano Spalletti: il Napoli è un meccanismo che sfiora la perfezione, l'Inter studia per diventarlo nel più breve tempo possibile. La squadra di casa mostra i muscoli fin dai primi minuti con il solito campionario di triangoli nello stretto e passaggi in velocità. È di Hamsik il primo tentativo della partita: palla fuori di poco. Ancora Napoli prima del 20': Handanovic mette le mani su una conclusione di Callejon poi è strepitoso respingendo con un piede il destro ravvicinato di Mertens. Il portiere interista si ripete un quarto d'ora dopo con un intervento più facile su Insigne, tutto solo davanti a lui: il colpo di testa non è la specialità della casa e si vede, la conclusione è debole e centrale.

L'Inter tiene e prima del riposo si fa sentire. Reina risponde ad Handanovic mettendo sopra la traversa un destro potente di Borja Valero deviato da Koulibaly. Finisce un primo tempo non certo spettacolare tra due squadre che si rispettano.

VECINO, CHE SLALOM! - Al rientro dopo l'intervallo i tifosi del Napoli tirano un sospiro di sollievo: c'è Callejon, che aveva accusato un fastidio al ginocchio sinistro dopo una scivolata. La prima occasione della ripresa è dell'Inter: Vecino parte da solo dalla propria metà campo, salta avversari come birilli, scambia con Icardi ed entra in area: dopo avere saltato anche Reina, calcia in porta di destro, ma la conclusione è debole di testa e Albiol respinge di testa sulla linea. La risposta del Napoli è un destro sporco di Hamsik fuori non di molto.

ANCORA HANDANOVIC - Passano i minuti, il Napoli sembra meno brillante e si fanno sentire le fatiche di Champions League, l'Inter tiene. I tecnici cambiano al 71': Spalletti fa entrare Joao Mario per Borja Valero; Sarri richiama Hamsik e inserisce Zielinski, poi sostituisce Allan con Rog. Al 75' si riaccende Insigne: destro a giro sul secondo palo da fuori area e palla che esce di un metro alla sinistra di Handanovic. L'ultima mossa di Sarri è Ounas al posto di Insigne, stanchissimo. Ancora Napoli pericoloso all'84': Zielinski prova un sinistro di controbalzo da fuori area, la conclusione è potente ma centrale, Handanovic respinge. Il portiere dell'Inter è decisivo ancora una volta al 90' deviando in calcio d'angolo la conclusione da pochi passi di Mertens. Finisce 0-0 al San Paolo. E ora la Juve può riavvicinarsi.

SERIE A, NAPOLI-INTER 0-0: TABELLINO E STATISTICHE

Tags: Risultati Serie ASarriSpallettiIcardiInsigneHandanovicMertensborja valero

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti