Calcio

Roma-Spal 3-1, dominio totale dei giallorossi: in gol Dzeko, Strootman e Pellegrini
© LaPresse

Roma-Spal 3-1, dominio totale dei giallorossi: in gol Dzeko, Strootman e Pellegrini

Gli ospiti rimangono in inferiorità numerica dopo 10 minuti e vengono travolti. Nel finale torna in campo dopo 6 mesi Emersontwitta

venerdì 1 dicembre 2017

ROMA - Una pura formalità. Sfruttando gli 80 minuti in superiorità numerica la Roma passa come un rullo compressore sulla Spal e torna a riassaporare il successo dopo il ko di Madrid e il pari con il Genoa. Sono molteplici i motivi per sorridere: la fine del silenzio offensivo di Dzeko che riabbraccia la via del gol dopo 7 giornate, le prime reti stagionali di Strootman e Pellegrini e il ritorno all'agonismo dopo 6 mesi di Emerson.

LE SCELTE - Di Francesco propone dal primo minuto per la quarta volta Under mentre Schick, il giocatore più caro di sempre della Roma, si accontenta ancora della panchina. La Spal propone la coppia offensiva Bonazzoli-Paloschi ed è l’ex giocatore dell’Atalanta a scuotere il match con un colpo di testa alto al 4’ su cross di Lazzari. Il piccolo brivido sveglia la Roma che all’8’ costruisce il primo pericolo: sul lancio di Strootman, Dzeko lavora un bel pallone di testa per Under che di sinistro spara fuori.

LA SVOLTA - Pochi secondi dopo il bosniaco si mette in proprio e scatta in profondità sfruttando il fisico: Felipe lo ferma con la trattenuta al limite dell’area e l’arbitro, dopo aver sfoderato il giallo, ci ripensa grazie al Var e opta per l’espulsione identificando una chiara occasione da rete. E’ l’undicesimo rosso per Felipe in A, nessuno ne ha presi di più dal 2006/7 ad oggi. Sugli sviluppi della punizione conseguente El Shaarawy affresca di destro chiamando Gomis all’intervento in angolo. In superiorità numerica l’assalto giallorosso è senza soluzione di continuità e al 19’ il muro della Spal si sgretola: l’assist è di El Shaarawy che pesca il taglio di Dzeko. Stop di destro, diagonale di sinistro e il numero 9 spezza un digiuno dal gol che durava da 648 minuti in campionato (1 ottobre Milan-Roma 0-2).

KEVIN GOL - Semplici si copre mettendo Mora al posto di Bonazzoli ma la Roma continua a macinare occasioni: al 25’ il colpo di testa di Manolas è sventato dalla reattività di Gomis. L’appuntamento con il 2-0 è rimandato solo di 7 minuti: Pellegrini spara da fuori e sulla respinta di Gomis, El Shaarawy inventa un assist di tacco per il sigillo di potenza di Strootman. Si tratta del primo gol stagionale dell’olandese. In campo c’è solo la Roma che pecca un po’ di leziosità: nello spazio di due minuti Dzeko si divora un paio di occasioni. Clamorosa la seconda a tu per tu con Gomis, ancora una volta miracoloso nell’intervento in uscita disperata.  

ROMA-SPAL 3-1, TABELLINO, CRONACA E STATISTICHE

SENZA STORIA - Il monologo della Roma (24 tiri nei primi 45’) si ripete inalterato nella ripresa: al 53’ sboccia il primo gol in maglia giallorossa di Pellegrini che sceglie il tempo perfetto per inserirsi in area e capitalizza lo splendido cross di Kolarov. Il 3-0 distrae la Roma che subito dopo omaggia la Spal di un calcio di rigore: Manolas trattiene Mora e Viviani, cresciuto nel vivaio giallorosso, segna in due tempi dopo la parata di Alisson sul cucchiaio del primo tentativo.

IL RITORNO DI EMERSON - Dopo gli ingressi di Gerson e Schick, sgorgano due occasioni nello spazio di pochi secondi: la prima è sul piede di Kolarov che viene murato dal solito Gomis mentre la seconda è sprecata malamente da El Shaarawy. Nell’ultimo quarto d’ora c’è spazio anche per il ritorno in campo di Emerson Palmieri a distanza di 156 giorni dalla rottura del crociato. Al 79’ si fa vedere per la prima volta Schick che colpisce in splendida solitudine ma dimostra che il gioco aereo non è il suo punto di forza. Dopo una punizione di Pellegrini deviata da Gomis sulla traversa, è ancora il ceco protagonista con il servizio di testa sprecato da Gerson che da due passi mette alto. La Roma si regala una serata di festa calando il poker di successi interni consecutivi in campionato. La Spal invece conferma la sua incosistenza in trasferta dove ha raccolto solo 2 pareggi su 8 partite.

Tags: RomaRoma-Spalspal

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti