Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A, Spal-Torino 2-2: non basta Iago Falque

Dopo il doppio vantaggio, i granata smettono di giocaretwitta

sabato 23 dicembre 2017

dal nostro inviato Marco Bonetto

1 di 2

FERRARA - Altro che gamberi, come diceva Mihajlovic! Tanti polli, sono i granata. Polli, e pure colpevoli. Ecco la carta d’identità di questo Toro che contro la Spal segna con Iago dopo 17 secondi, raddoppia (sempre con lo spagnolo) già al 10’ e poi smette di giocare, incassando a fine primo tempo il gol di Viviani e nella ripresa, via Var (rigore discutibile), il pari di Antenucci. Troppa ignavia, troppa presunzione, troppa stupidità, troppa immaturità. E quel palo di Belotti al 94’ (da un quarto d’ora i granata avevano ripreso a giocare!) non è solo un segno di sfortuna. E’ anche il simbolo di una beffa tanto crudele quanto meritata. Non a caso molti tifosi granata venuti fin qui hanno ricoperto di fischi i giocatori, alla fine. La cronaca, ora.

RECORD GRANATA (COME ZAPATA) - Pronti, via, gol: 17 secondi e Iago va a segno. Lancio di Molinaro per Iago Falque che scatta alle spalle di Cremonesi e con un diagonale volante infila Gomis. Per la cronaca, è il nono gol più veloce (conosciuto) della storia della serie A, a pari merito con la rete di Zapata della Samp proprio al Toro in questo campionato. E’ un primato storico granata, mentre il gol più veloce resta quello di Paolo Poggi, ex attaccante del Toro: 8 secondi, col Piacenza contro la Fiorentina, nel 2001. 

DOPPIETTA - Il Toro tracima subito, Gomis poco dopo blocca un tiro di Niang da lontano, quindi al 10’ arriva già il raddoppio. E ancora a firma di Iago: Salamon perde la palla in ripartenza, Baselli avvia il contropiede con Belotti, duetto e tiro finale del centrocampista solo davanti a Gomis. L’ex portiere granata para, Baselli si mette le mani nei capelli, ma Iago arpiona la respinta e scarica la palla in rete (7 gol in campionato, per il goleador stagionale del Toro).

Tags: Serie AspalTorino

1 di 2
Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti