Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Bocelli: «Sono interista, ma soprattutto antijuventino»
© Massimiliano Vitez/Ag. Aldo Live

Bocelli: «Sono interista, ma soprattutto antijuventino»

Il tenore, noto tifoso nerazzurro, ha ricevuto un riconoscimento dalla delegazione di un Inter Club: «Nessuno in Italia riuscirà a eguagliare il nostro triplete»twitta

venerdì 12 gennaio 2018

TORINO - «La mia passione per i colori nerazzurri nasce dagli anni del collegio, quando la Grande Inter vinceva tutto in Italia e nel mondo. Sono interista, ma soprattutto antijuventino». Andrea Bocelli e l’amore per la squadra di Spalletti. Il tenore ha ricevuto nella sua tenuta in provincia di Pisa una delegazione dell’Inter Club “Andria 2002” per la consegna di un riconoscimento: «La finale di Champions a Madrid? Ero con amici, c’era la tv accesa, ma io ascoltavo la partita in radio e la voce del cronista arrivava qualche secondo prima delle immagini in tv – ha ricordato Bocelli -. Perciò ai gol ho esultato in anticipo, guastando la sorpresa ai miei amici. Quella sera anch’io mi sono emozionato fino alle lacrime. Il triplete è stata una gioia che nessuno in Italia riuscirà ad eguagliare». 

Per cantare al matrimonio Boateng-Satta, Bocelli ha preso 100mila euro

Tags: InterJuventus

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti