Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A, Fiorentina-Spal 0-0: pari viola dopo 6 vittorie consecutive

Serie A, Fiorentina-Spal 0-0: pari viola dopo 6 vittorie consecutive

Tante occasioni per la squadra di Pioli, ma poca mira: finisce senza retitwitta

domenica 15 aprile 2018

FIRENZE - La Spal si conferma tra le squadre più in forma del campioanto e nonostante 3 assenze pesanti (Schiattarella, Grassi e Kurtic) spezza la serie vincente della Fiorentina. Dopo 6 successi consecutivi Pioli deve accontentarsi di un misero punticino in casa e rimanda l'appuntamento con l'assalto al sesto posto occupato dal Milan.

VIOLA SUBITO AVANTI - La sfida si accende subito con un tiro di Saponara che inaugura la partita da protagonista di Meret. Al 9' minuto un episodio molto controverso: l'arbitro Orsato dà il rigore per il fallo di Vitor Hugo su Felipe ma poi rivedendo l'azione al Var si accorge di un fallo precedente dello stesso Felipe su Pezzella. La decisione del direttore di gara galvanizza la Fiorentina che si riversa subito in avanti: Chiesa impazza sulla destra, mette un pallone invitante per Simeone che non riesce a intervenire per un soffio. 

ASSALTO VIOLA  - La Fiorentina spinge soprattutto sulla destra con Chiesa ma l'occasione più pericolosa nasce dalla fascia sinistra dove sbuca Biraghi che testa i riflessi di un attento Meret. La parata più bella del portiere della Spal però si materializza 4 minuti più dardi sul tiro violentissimo di Chiesa. Il figlio d'arte è un incubo per la difesa della Spal: passano pochi secondi e il cambio di fronte di Vitor Hugo genera ancora panico nella difesa avversaria: sul lancio del difensore Chiesa la mette in mezzo al volo e Simeone non arriva all'appuntamento col pallone per un soffio.

GIRANDOLA DI CAMBI - Dopo aver tremato tanto a fine primo tempo, Semplici decide di aggiustare la squadra con Mattiello al posto di Costa. Il ritmo cala a inizio ripresa e Pioli dopo una ventina di minuti prova a dare la scossa con 2 cambi: oltre a Falcinelli per uno spento Simeone, entra Eysseric al posto di Saponare e si rende subito pericoloso con una conclusione di destro che viene deviata oltre il fondo. Sull'angolo conseguente Pezzella si staglia in area e sfiora il bersaglio. Eysseric ancora protagonista al 69': dopo una serpentina ubriacante, il francese sfodera un tiro-cross incomprensibile che va lontano dalla porta di Meret. La partita di Mattiello finisce dopo pochi minuti per un problema alla caviglia, al suo posto dentro Schiavon. Anche la Spal si affaccia nell'area avversaria: sul cross dalla destra di Lazzari, Vitali non riesce a coordinarsi bene per la stoccata di sinistro al volo.

OCCASIONI SPRECATE - Al 77' la Fiorentina orchestra una bella azione che nasce dalla destra: Falcinelli difende la palla e la dispone per Biraghi che tira alto da ottima posizione. A 8' dalla fine altro lampo della Spal: punizione velenosa da lontanissimo di Viviani, il rimbalzo mette in difficoltà Sportiello che se la cava comunque. Pioli con l'ultimo cambio si gioca la carta Gil Dias che sfrutta la sua velocità per imbastire il contropiede dell'85', sventato dall'ennesimo ottimo intervento di Meret. Il numero 28 della Viola ha un impatto devastante sulla partita: al 90' però il suo slalom inebriante sfocia in una conclusione imprecisa che strozza l'urlo in gola del Franchi. L'ultima occasione capita sul piede di Pezzella ma il risultato è lo stesso: Chiesa inventa, ma il difensore spreca tirando alto. Le ultime azioni riassumono perfettamente il match: la Fiorentina ha costruito una marea di occasione ma ha sempre difettato in killer instict negli ultimi 20 metri. Gli errori di precisione dei toscani non devono sminuire la prova orgogliosa della Spal che in emergenza conquista a Firenze il settimo risultato utile consecutivo.

FIORENTINA-SPAL: TABELLINO E STATISTICHE

Serie A, Fiorentina-Spal finisce 0-0

Tags: Serie AFiorentinaspal

Tutte le notizie di Serie A

Approfondimenti

Commenti