Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A: Bologna-Spal 0-1, Empoli-Cagliari 2-0 e Parma-Udinese 2-2 
© Getty Images
0

Serie A: Bologna-Spal 0-1, Empoli-Cagliari 2-0 e Parma-Udinese 2-2 

Debutto amaro per Pippo Inzaghi che perde il derby emiliano, festa per i toscani neopromossi mentre il Parma deve accontentarsi di un punto al suo ritorno nella massima serie

domenica 19 agosto 2018

TORINO - Festa a metà per il Parma, che ritrova la Serie A e al 'Tardini' sembra poter fare un sol boccone dell'Udinese, che sotto di due reti inevece non si arrende e conquista un prezioso punto in rimonta. Non riesce a rovinare la festa al 'Castellani' invece il Cagliari, che cade all'esordio contro l'altra neo promossa Empoli. Debutto amaro anche per Pippo Inzaghi, ko in casa con il suo Bologna nel derby emiliano con la Spal.

Parma-Udinese 2-2 - Subito titolare il nuovo bomber inglese, schierato al centro del tridente nel 4-3-3 di D’Aversa che gli affianca Di Gaudio e Siligardi, così come in porta e a centrocampo tocca subito agli altri due ex napoletani Sepe e Grassi. Sull’altro fronte è un più abbottonato 4-4-1-1 quello scelto dal 36enne tecnico spagnolo Velazquez che lascia davanti il solo Lasagna con Barak a sostegno e de Paul e Machis sulle ali. A fare la partita sono i padroni di casa, che ci provano più volte con Di Gaudio e Grassi mentre i friulani tentano invano il break al 28’ con Fofana che impegna Sepe. La gara si sblocca però alle soglie dell’intervallo, esattamente al 44’ quando Inglese riceve palla da Di Gaudio e trova l’angolino più lontano con un chirurgico sinistro che fa esplodere il Tardini. Dall’intervallo rientrano gli stessi ventidue e dopo un quarto d’oro il Parma raddoppia con Barillà, che approfitta di un errore di Scuffet su cross di Siligardi e mette dentro la palla del 2-0. Il risultato sembra ora in cassaforte per gli emiliani, ma Velazquez cerca di correre ai ripari e getta nella mischia Teodorczyk al posto di Barak. Una mossa che evidentemente dà una scossa all’Udinese che dopo tre minuti accorcia le distanze grazie al rigore concesso per un fallo di mano di Bruno Alves e trasformato da de Paul. I friulani ora tornano a crederci mentre traballano le sicurezze del Parma, che al 69’ viene punito di nuovo: stavolta è Fofana ad andare a segno su assist di Samir con un gran rasoterra dal limite dell’area. È l’ultima rete di un match emozionante che consente a entrambe le squadre di muovere la classifica già alla prima giornata.

Bologna-Spal 0-1 - Pippo Inzaghi ritrova la Serie A lasciata ai tempi del Milan e dopo l’esperienza al Venezia affronta subito un derby con il suo Bologna, che debutta al Dall’Ara contro la Spal di Semplici. L’ex bomber si ispira forse al fratello Simone - condottiero della Lazio – e schiera i suoi con un 3-5-2 in cui c’è il nuovo arrivato Santander a fare coppia in attacco con Palacio. Schieramento speculare per gli ospiti, che davanti affiancano Petagna ad Antenucci. Il primo etmpo è equilibrato, anche se il portiere estense Gomis è chiamato in causa da Palacio al 7’ e al 12’ Mattiello si rende pericoloso di testa. Nella ripresa esce invece alla distanza la Spal, che al 57’ impegna Skorupski con una bella girata di Petagna. È il preludio del gol che arriva al 71’ ed è un gol da antologia: lo segna lo sloveno Kurtic che si accentra dalla sinistra e dai 25 metri spedisce con il destro la palla all’incrocio più lontano. Inzaghi si gioca allora le carte Falcinelli (fuori il difensore Gonzalez al 72’) e Orsolini (al posto di Poli al 77’) ma è Dzemaili a sfiorare la traversa su punizione all’83’. Mira troppo alta per Santander, che ci prova invano di testa due minuti dopo mentre nel finale - a rendere ancora più amara la serata del Bologna – arrivano prima il doppio giallo a Nagy (espulso al 90’ dopo che era entrato in avvio di ripresa al posto di Pulgar) e il palo colpito al 95’ da Helander su cross di Orsolini.

Empoli-Cagliari 2-0 - L’Empoli e l’ex romanista Andreazzoli - condottiero della promozione in A – ritrovano il grande calcio e fanno subito festa davanti ai propri tifosi al Castellani. Con La Gumina-Caputo supportati da Zajc nel 4-3-1-2 scelto dal tecnico i toscani battono 2-0 il Cagliari, schierato invece con lil 4-4-2 dal nuovo tecnico Maran che in attacco si affida alla coppia Pavoletti-Farias e posiziona Barella sulla fascia sinistra. La partita si mette presto in discesa per i padroni di casa, che al 14’ trovano il vantaggio con Krunic su un cross deviato di Zajc (che due minuti dopo fallisce clamorosamente il raddoppio a due passi dalla porta). A rendere ancor più complicata la serata dei sardi c’è poi l’infortunio di Ceppitelli, costretto a lasciare spazio a Pisacane, ma c’è comunque un tentativo di reazione con Pavoletti che alla mezzora non inquadra però la porta con la testa. Si va al riposo con l’Empoli avanti di una rete e in avvio di ripresa (52’) arriva anche il colpo del ko: ad assestarlo è il capitano Ciccio Caputo, anche lui servito dall’assist-man Zajc. Maran getta nella mischia anche Sau e Cerri ma i tentativi di rimonta sardi sbatotno sul palo, quello colpito da Pavoletti con il destro al 62’. Al 90’ è poi Terracciano a volare all’incrocio per neutralizzare la punizione calciata da Lykogiannis. Finisce 2-0 per l’Empoli, osannato dal pubblico del ‘Castellani’.

 

Serie A parma Udinese Bologna spal Empoli Cagliari

Commenti

Potrebbero interessarti

Classifica

Serie A - 4° Giornata

Juve 12 Udinese 5
Fiorentina 9 Cagliari 5
Spal 9 Milan 4
Napoli 9 Atalanta 4
Sassuolo 7 Inter 4
Genoa 6 Empoli 4
Sampdoria 6 Parma 4
Lazio 6 Bologna 1
Roma 5 Frosinone 1
Torino 5 Chievo -1

Risultati

SERIE A - 4° GIORNATA

Inter - Parma 0 - 1
Napoli - Fiorentina 1 - 0
Frosinone - Sampdoria 0 - 5
Roma - Chievo 2 - 2
Genoa - Bologna 1 - 0
Juve - Sassuolo 2 - 1
Udinese - Torino 1 - 1
Empoli - Lazio 0 - 1
Cagliari - Milan 1 - 1
Spal - Atalanta 2 - 0