Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Serie A Fiorentina, Borja Valero: «L'arbitro mi ha mancato di rispetto come uomo»

Borja Valero, centrocampista della Fiorentina: «Sono troppo deluso del sistema, di quanto sta accadendo. Ho dovuto spiegare ad un bambino di quattro anni perché sono stato allontanato dal campo, non è stato facile». Montella: «Forse siamo antipatici e ho detto ai miei giocatori di non protestare. Però se dall'altra parte tutto viene recepito come una polemica da bar, allora mi sento offeso»twitta

mercoledì 26 febbraio 2014

FIRENZE -"Tutto quello che è successo lunedì sera mi dispiace, basta vedere le immagini per capire che non ho fatto a per essere espulso e per meritarmi quattro giornate di squalifica. Quello che ha scritto l'arbitro sul referto è una mancanza di rispetto alla mia integrità di uomo e di giocatore". Lo ha detto oggi il viola Borja Valero. Lo spagnolo è stato sanzionato pesantemente dal giudice sportivo, decisione che ha lasciato sorprese e furiose tutta la Fiorentina e tutta Firenze. "Sono troppo deluso del sistema, di quanto sta accadendo - ha proseguito Borja Valero -. Ho dovuto spiegare ad un bambino di quattro anni perché sono stato allontanato dal campo, non è stato facile. Poteva anche starci il rosso, però non credo sia possibile scrivere a freddo tutto quello che ha scritto l'arbitro, non rispecchia la realtà dei fatti. Se ci sarà la possibilità andrò a Roma per spiegare e chiarire".

LE PAROLE DI MONTELLA - "Noi vogliamo essere amici degli arbitri perché ci permettono di giocare, invece sembra una guerra continua fra le parti - ha continuato il tecnico viola -. Ho detto ai miei giocatori che forse siamo antipatici perché protestiamo troppo in mezzo al campo, e infatti lunedì a fine gare li ho rimproverati. Però se dall'altra parte tutto viene recepito come una polemica da bar, allora mi sento offeso". "Io non mi aspetto solo una giornata di squalifica in meno, ma tutte e quattro, visto che Borja Valero non ha spinto l'arbitro. Quanto è stato scritto sul referto non corrisponde al vero, basta vedere le immagini". È questo l'obiettivo della società viola, cancellare il pesantissimo provvedimento preso dal giudice sportivo nei confronti del centrocampista spagnolo, come ha annunciato oggi Vincenzo Montella. "Per quanto mi riguarda, invece, non farò ricorso - ha proseguito il tecnico della Fiorentina -. Ho commesso un errore lunedì sera credendo che il terzo tempo da parte degli arbitri fosse obbligatorio, come fatto di fair play. Ho commesso uno sbaglio e quindi non ci sarà ricorso sul mio turno di squalifica".

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti