Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Borja Valero dal giudice: «Juve? Voglio esserci»

Il centrocampista della Fiorentina aspetta la decisione dopo la squalifica di 4 giornate: «Ho fiducia». Anche De Rossi chiede uno scontotwitta

venerdì 7 marzo 2014

ROMA - "Sono venuto per esporre le mie ragioni e basta, sono fiducioso, vediamo cosa succede. Dirò quello che ho già detto: la verità". Queste le parole di Borja Valero, all'arrivo nella sede della Corte di giustizia federale, a Roma, per il ricorso contro le restanti tre giornate di squalifica inflittegli dal giudice sportivo dopo la sfida Parma-Fiorentina. "Se spero di tornare in campo già domenica contro la Juventus? Non lo so. Sono fiducioso, ma vediamo cosa dicono oggi - aggiunge il centrocampista viola, accompagnato dall'ad Sandro Menucci - Comunque, sono tranquillo: nella vita ci sono cose peggiori". "Non so se non vogliono la Fiorentina in Champions - conclude Borja Valero - noi dobbiamo vincere sul campo, al resto non voglio nemmeno pensare".

Daniele De Rossi davanti alla Corte di giustizia federale. Il centrocampista della Roma, accompagnato dall'avvocato Conte, è arrivato da pochi minuti e non ha rilasciato dichiarazioni all'ingresso. La Roma, dopo aver presentato ricorso, spera in uno sconto sulle tre giornate di squalifica inflitte dal giudice sportivo dopo il pugno che il mediano ha rifilato all'attaccante dell'Inter Icardi nella gara pareggiata all'Olimipico.

Tutte le notizie di Fiorentina

Approfondimenti

Commenti