Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Europa League Inter, Mazzarri: «Col Dnipro vogliamo vincere»

Il tecnico dei nerazzurri: «Loro sono una squadra forte, hanno giocatori di talento, sono aggressivi e basano il proprio calcio sull’intensità e il ritmo. Ci sono tutti gli ingredienti per pensare che sarà difficile. E sono contento perché sarà un test per misurare la nostra continuità di risultati»twitta

mercoledì 17 settembre 2014

KIEV - Primo giorno di scuola pure in Europa per l’Inter. Avversario il Dnipro. Osso durissimo. E Mazzarri, che perse in Ucraina col Dnipro da allenatore del Napoli e da Markevych ai tempi della Samp col Metalist: «Andremo in campo per dare il massimo e vincere - ha attaccato Mazzarri - non mi è mai capitato prima di una partita di pensare quale sarebbe stato il risultato più conveniente per noi. Le squadre ucraine sono toste e ben attrezzate e io lo so bene. E anche domani sarà molto dura. Il Dnipro è una squadra forte, ha giocatori di talento, è aggressivo, basa il proprio calcio sull’intensità e il ritmo ci sono tutti gli ingredienti per pensare che sarà difficile. E sono contento perché sarà un test per misurare la nostra continuità di risultati. Palermo? È normale, quando si gioca ogni tre giorni che un allenatore con una rosa di 23 elementi debba pensare un po’ a tutto. Jonathan e Campagnaro stanno bene, uno (l’argentino, ndr) è probabile che giochi dall’inizio, non entrambi perché altrimenti avrei un problema con i cambi.Siamo una rosa di ventitré giocatori, vogliamo il top in campionato, vogliamo andare avanti in Europa e in coppa: in questo momento la squadra è in costruzione ed è impossibile darsi un obiettivo: sono curioso di vedere, dopo Sassuolo, come terrà il campo la mia squadra».

Tutte le notizie di Europa League

Approfondimenti

Commenti