Calcio

Inter, Joao Mario: «Felice di essere qui: vogliamo la Champions»
© www.imagephotoagency.it

Inter, Joao Mario: «Felice di essere qui: vogliamo la Champions»

Il centrocampista portoghese: «Il derby è una partita speciale. Pioli lavora bene: dobbiamo seguirlo. De Boer? Non solo colpa sua, ma è il passato»twitta

giovedì 17 novembre 2016

MILANO - «Che derby sarà? È una partita molto importante per noi, abbiamo bisogno dei tre punti. Combatteremo, cercheremo di migliorare e raggiungere 20 punti in classifica. Sarà una bella partita e speriamo di vincere». Queste le dichiarazioni di Joao Mario a Premium Sport in vista del derby tra Milan e Inter che lo vedrà per la prima volta protagonista domenica sera. «Partite come questa o la finale dell'Europeo sono speciali - continua il centrocampista dell'Inter -, hanno preparazioni differenti e forse non si possono paragonare ma sicuramente il derby è molto importante per i nostri tifosi e quindi vorrei fare un regalo a loro. Un pronostico? Speriamo di vincere, anche 1-0 per noi sarebbe un risultato perfetto. In questo primo periodo in Italia la cosa più difficile è stata la lingua che è molto diversa da quella portoghese. Ormai capisco quasi tutto ma non è semplice parlarla, sto prendendo lezioni».

MORATTI: «L'INTER PUO' FAR MALE AL MILAN»

DA DE BOER A PIOLI - Inevitabile la domanda sul recente cambio sulla panchina dell'Inter: «Pioli è una brava persona, ha una buona mentalità e anche i suoi allenamenti lo sono. Per ora ha lavorato solo 4 giorni con la squadra, dobbiamo aspettare ma a me piace il suo stile e spero ci possa aiutare. Ha chiesto a ognuno di noi di dare il massimo, di giocare con la testa e con il cuore: dobbiamo fare questo e mettere in pratica le sue idee. I problemi con De Boer? Erano problemi di tutta la squadra, in queste situazioni poi è l’allenatore che paga ma non credo proprio che fosse solo colpa sua. A me piaceva lavorare con lui, è una brava persona e mi trattava bene ma non voglio parlare di queste cose perché ormai sono passate. Adesso dobbiamo pensare al futuro e alle soluzioni da mettere in pratica per migliorarci».

PIOLI: «IL DERBY DEVE ESSERE NOSTRO»

OBIETTIVI E SCELTE - Con l'attuale situazione in classifica, l'obiettivo Champions sembra un miraggio per l'Inter: «Per la matematica siamo ancora in corsa, perciò credo che sia ancora possibile. Abbiamo una buona squadra, ottimi giocatori: dobbiamo cominciare a vincere per poter arrivare al terzo o al secondo posto. Se sono convinto della scelta dell’Inter? Certamente sì, ci ho pensato molto quest'estate e sono sicuro sia stata la scelta migliore per me perché quando ero in Portogallo volevo trovare qualcosa di diverso. Lì avevo fatto tutto quello che potevo fare: ora è il momento di essere felici e di aiutare il club a ottenere grandi risultati. Qui c’è una mentalità differente, un modo di giocare diverso da quello in Portogallo. Non vedo l’ora che inizi la mia carriera internazionale e sono felicissimo di essere qui e di poter giocare in un modo nuovo, con un’impostazione diversa da quella abituale. Sono felice di essere in Serie A e voglio arrivare in Europa».

TUTTO SULL'INTER

Tags: Interjoao mariopioliDe BoerderbyMilan-Inter

Tutte le notizie di Inter

Approfondimenti

Commenti