Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Inter, Zanetti: «Noi l'anti Juve? Vogliamo lottare su ogni fronte»
© Claudio Zamagni
0

Inter, Zanetti: «Noi l'anti Juve? Vogliamo lottare su ogni fronte»

Il vicepresidente nerazzurro ha parlato ai margini del premio "Nereo Rocco": «Il fatto di essere tornati a giocare la Champions League è per noi importante, dobbiamo migliorare la classifica dello scorso anno»

martedì 4 settembre 2018

TORINO - «Noi l'anti Juve? Noi siamo l'Inter, e dobbiamo comportarci da Inter, come dice la nostra storia. Il fatto di aver vinto a Bologna ci permette, al di là del fatto che ora ci siano tanti giocatori in giro con la nazionale, di lavorare bene e con serenità». A dirlo il vicepresidente nerazzurro, Javier Zanetti, parlando con i giornalisti a margine della consegna a Coverciano del premio "Nereo Rocco". «Un risultato negativo non può comunque condizionare un progetto a lungo termine che abbiamo in mente - afferma -. Dobbiamo migliorare la classifica dell'anno scorso, il fatto di essere tornati a giocare la Champions League è per noi importante e adesso vogliamo lottare su tutti i fronti in questa stagione. In classifica abbiamo tempo per recuperare e io sono uno che, lo facevo anche da giocatore, ha sempre grandissima fiducia in quello che possono fare i ragazzi in maglia nerazzurra». «L'Inter è una squadra che ha dei grandi valori, credo che serva tempo, bisogna trovare la condizione migliore - aggiunge Zanetti -. Nelle prime partite si trovano sempre delle difficoltà, e nell'arco del campionato ce ne saranno altre. Bisogna affrontarle, superarle tutti insieme, soprattutto avere grande fiducia quando le cose non andranno bene e non perdere di vista mai l'obiettivo».

Prima di ritirare il premio, il vicepresidente nerazzurro si era soffermato ad analizzare la situazione della Nazionale di Mancini: «Dopo la mancata qualificazione al Mondiale occorre fare un lavoro che possa far crescere i giovani italiani, lui è certo la persona adatta per questo percorso. Ma in campionato, indipendentemente dalla nazionalità, penso che debba essere premiato il talento, in sostanza gioca chi è più bravo». Zanetti sembra aver trovato la ricetta per venire in soccorso del ct azzurro per completare quell'integrazione tra giovani italiani e stranieri nel nostro campionato che proprio il ct si auspica: «Serve trovare il giusto mix. Siamo tutti contenti se ci sono più giocatori italiani bravi che scendono in campo: anche perché questo valorizza il settore giovanile dei club e tutto quello che c'è dietro».

Inter

Commenti

Potrebbero interessarti

Classifica

Serie A - 5° Giornata

Juve 12 Roma 5
Fiorentina 10 Torino 5
Sassuolo 10 Udinese 5
Napoli 9 Cagliari 5
Spal 9 Milan 4
Sampdoria 7 Atalanta 4
Inter 7 Empoli 4
Parma 7 Bologna 1
Genoa 6 Frosinone 1
Lazio 6 Chievo -1

Risultati

SERIE A - 5° GIORNATA

Sassuolo - Empoli 3 - 1
Parma - Cagliari 2 - 0
Fiorentina - Spal 3 - 0
Sampdoria - Inter 0 - 1
Torino - Napoli 12:30
Bologna - Roma 15:00
Chievo - Udinese 15:00
Lazio - Genoa 15:00
Milan - Atalanta 18:00
Frosinone - Juve 20:30