Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Spalletti: «Champions? Non dobbiamo avere nessun timore»
© www.imagephotoagency.it
0

Spalletti: «Champions? Non dobbiamo avere nessun timore»

Il tecnico parla delle imminenti sfide contro Parma e Tottenham: «Ci aspetta un tour de force, bisognerà farsi trovare pronti. Abbiamo una rosa che ci fa stare tranquilli»

venerdì 14 settembre 2018

MILANO – “Ci aspetta un tour de force anche con la Champions, ma dobbiamo farci trovare pronti. È quello per cui abbiamo sofferto tutta la stagione ed è stato il nostro obiettivo, ora tutti si devono fare trovare pronti". Il tecnico dell'Inter Luciano Spalletti analizza così l'avvicinamento alla sfida di Champions League con il Tottenham. "Abbiamo un numero di giocatori che ci permette di non avere problemi nei periodi in cui si giocherà ogni tre giorni, come questo - ha detto Spalletti nella conferenza alla vigilia della gara con il Parma -. Mi aspetto che tutti si facciano trovare pronti quando saranno chiamati in causa e mi aspetto grande voglia e determinazione da parte dei miei giocatori, anche per come hanno conquistato la Champions l'anno scorso. Ma non dobbiamo avere timore della novità né il timore che le nostre qualità non bastino per passare il turno. Nainggolan? È un giocatore forte, come sono tutti i suoi compagni. Colpisce chi fa gol ma ci sono altre cose in cui lui deve fare meglio. A fine partita guardiamo i dati sul rendimento, lui può darci ancora qualcosa in più ma può fare la differenza", ha proseguito Spalletti. "Lautaro Martinez? La sua situazione è in via di miglioramento, è in guarigione ma bisogna ancora valutarlo. Per il Tottenham bisogna vedere, personalmente la vedo dura perché sono problemi che, se non guariti al meglio, possono portare a fermarsi a lungo. Ma la rosa lunga ci permette di stare comunque tranquilli". 

"Gervinho ha queste ripartenze contro cui ci vorrà equilibrio in tutte le azioni. Loro giocheranno, per quel che mi aspetto, con due esterni molto rapidi in campo aperto e una squadra raccolta per poi avere queste uscite di grande velocità", ha spiegato Spalletti. "Dobbiamo creare delle situazioni importanti perché poi loro, con la squadra raccolta, avranno più possibilità di coprire gli spazi". Ancora sulla gara contro i ducali e la possibile formazione. "La considero importante perché prima del Tottenham c'è da vincere la gara di domani e in maniera convincente. Giocando anche un buon calcio, facendo vedere personalità e di aver preso quel tragitto che bisogna fare per essere forti. Dobbiamo fare delle scelte importanti. Abbiamo una rosa importante per cui domani alle 14 si dice la formazione", ha glissato. Sulla rincorsa in campionato, Spalletti ha concluso così: "Abbiamo lasciato punti per strada e non possiamo permettercelo. Abbiamo una rosa che ci fa stare tranquilli se questi discorsi non ci preoccupano. Mi spiace aver lasciato punti, sicuramente".

"Totti non mi ha invitato alla presentazione del suo nuovo libro? Magari gli farò una sorpresa". Il tecnico dell'Inter ha infine commentato con una battuta il mancato invito dell'ex capitano alla presentazione della sua ultima fatica editoriale "Un capitano". "Lo leggerò sicuramente, come ho fatto con quelli di tutti i grandi campioni. E di uno come lui lo farò ancora più volentieri. Mi dispiace non essere stato invitato ma le scelte le fa lui".

Commenti

Potrebbero interessarti

Classifica

Serie A - 4° Giornata

Juve 12 Udinese 5
Spal 9 Cagliari 5
Napoli 9 Milan 4
Sampdoria 7 Atalanta 4
Fiorentina 7 Inter 4
Sassuolo 7 Empoli 4
Genoa 6 Parma 4
Lazio 6 Bologna 1
Roma 5 Frosinone 1
Torino 5 Chievo -1

Risultati

SERIE A - 4° GIORNATA

Inter - Parma 0 - 1
Napoli - Fiorentina 1 - 0
Frosinone - Sampdoria 0 - 5
Roma - Chievo 2 - 2
Genoa - Bologna 1 - 0
Juve - Sassuolo 2 - 1
Udinese - Torino 1 - 1
Empoli - Lazio 0 - 1
Cagliari - Milan 1 - 1
Spal - Atalanta 2 - 0