Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Tutti gli altri Berardi. Juve, futuro in mano

Al Sassuolo cresce pure Zaza. Leali per il dopo Buffon. E Marotta tratta per Baselli, Zappacosta e Kishnatwitta

giovedì 16 gennaio 2014

TORINO - Se la Juve fosse un animale, almeno per la longa manus che estende sul mercato sarebbe un polpo. Già, come l’appellativo affibbiato a Paul Pogba , per quella capacità del francese di estendere le gambe in maniera tentacolare. Il centrocampista per il quale in molti immaginano un futuro degno del Pallone d’Oro è il simbolo dei giovani di assoluto valore portati a Torino dai dirigenti bianconeri. Di Pogba ne nasce uno ogni tanto, ma tanti altri sono i talenti gestiti dalla Juventus. Come corposa è la schiera di diamanti più o meno grezzi seguiti e non solo in Italia.

PURE RUGANI... -  L’uomo copertina degli ultimi giorni è Domenico Berardi : l’eco dei 4 gol al Milan continua ovviamente a rimbombare. Per l’attaccante la coppia Marotta - Paratici ha aperto una comproprietà con il Sassuolo, in estate, da 4,5 milioni di euro. Una cifra raddoppiata dopo le 11 reti (14 presenze) realizzate nel girone d’andata. Stessa cifra alla quale è stata aperta la compartecipazione per Luca Marrone . La strategia della Juve, sui giovani, è duplice: dal mazzo i bianconeri fanno tornare alla base i migliori prodotti. Chi deve ancora concludere il percorso di maturazione è invece impiegato come preziosa pedina per le trattative in entrata. E’ questo l’esempio proprio di Marrone, mandato in Emilia per trovare continuità di rendimento, oppure di Simone Zaza . Per il quale, dopo l’ottima stagione disputata in B ad Ascoli, è stata aperta una comproprietà sempre tra il club di Andrea Agnelli e quello di Giorgio Squinzi . Operazioni di rilievo potranno essere imbastite con Ciro Immobile , a metà tra Juve e Toro, come per Manolo Gabbiadini , che invece i bianconeri gestiscono assieme alla Sampdoria. E la longa manus del club torinese arriva anche in serie B. Ad Empoli, per dire, gioca uno tra i difensori più interessanti della cadetteria: Daniele Rugani . Un classe ’94 per il quale il solito Sassuolo ha aperto una trattativa con i toscani. Con l’idea di acquistare il 50% dell’Under 21 dall’Empoli (l’altro appartiene chiaramente alla società campione d’Italia).



Leggi l'articolo completo su

Tutte le notizie di Calciomercato

Approfondimenti

Commenti