Calciomercato Juventus, Lapadula: «Sono bianconero»

La punta rivelazione della serie B tifa Juve: «Sono cresciuto per 8 anni nel settore giovanile. Dybala mi somiglia. Un ballo con Pogba? Sarebbe bello...»twitta

venerdì 25 dicembre 2015

di Antonino Milone

TORINO - Gianluca Lapadula, top bomber in serie B. Segni particolari: piace alla Juventus. Però a 25 anni passati: non sarà troppo tardi? «Un po’ hanno inciso gli eventi, ma la responsabilità è innanzitutto mia».

Nato a Torino, otto anni di settore giovanile alla Juventus, poi cosa è accaduto?

«A scuola non sono mai stato una “cima” e per la Juventus l’istruzione è importante. Avevano ragione loro, l’ho capito dopo. Ero in un gruppo di livello, con Marrone, Rossi... Non ero ancora pronto».

Cresciuto in Borgo Filadelfia, ma da sempre tifoso bianconero: dov’è l’errore?

«I miei genitori hanno un negozio di fiori a 100 metri dal Filadelfia e ancora oggi quello è il luogo principale di ritrovo della famiglia Lapadula, compreso mio fratello Davide che gioca a Saluzzo e che mi ha dato un soprannome speciale, per il mio carattere: Sir William. Come William Wallace (il condottiero scozzese a capo della ribellione contro l’occupazione degli inglesi fra 13° e 14° secolo, ndr) di Braveheart. Ho tantissimi amici tifosi del Toro, però ho fatto il raccattapalle ai tempi di Zidane, Trezeguet, Del Piero: un grandissimo signore, un vero idolo per me».

Sa che uno scout bianconero la sta “pedinando”? Genoa e Sassuolo tappe di avvicinamento alla Juventus: le andrebbero bene?

«Ne sono orgoglioso, sarebbe già tanto pensare di incrociare i bianconeri con il Pescara in serie A».

In biancazzurro gioca con la 10: come Pogba...

«A Pescara me l’ha regalata il presidente. E’ un numero sinonimo di responsabilità, estro, anche se onestamente non sono un giocatore dotato di grandissime qualità». > Su, non faccia il modesto: il suo ruolo preferito? «Sono una seconda punta che quest’anno sta facendo bene da prima: grintoso, tenace, con un po’ di fantasia».

Un nuovo Dybala?

«Siamo distanti, ma forse gli somiglio un po’».

Lei ama ballare: magari la rivedremo danzare con Cuadrado e Pogba, tra cumbia e pogdance...

«Non potrei essere al loro livello, ma non sarebbe male. E chissà, dopo 10-11 anni lontano da casa, sarebbe bello tornare a Torino».

Tags: Calciomercato Juventus

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti