Juventus

Juventus-Cagliari, le pagelle: riscatto Chiellini, Lemina la sorpresa
© ANSA

Juventus-Cagliari, le pagelle: riscatto Chiellini, Lemina la sorpresa

Rugani e Dani Alves, prima rete in bianconero. Chiellini si riscatta. Storari non può nullatwitta

giovedì 22 settembre 2016

 Stefano Lanzo

TORINO - Ecco le pagelle della sfida tra Juventus e Cagliari, vinta dai bianconeri allo Stadium per 4-0.

JUVENTUS
BUFFON 6
Il Cagliari gli concede una serata di relativo riposo. Ogni tanto in apprensione sui rinvii, esce per una botta al ginocchio destro. Neto (1' st) ng.
 

RUGANI 7
Il gol, il primo in bianconero, è uno sfizio, per quanto fondamentale sullo 0-0. Il voto alto è merito della prestazione in fase difensiva: dimostra ad Allegri di rappresentare un'alternativa affidabile ai titolarissimi.
 

BARZAGLI 6.5
Reattivo nel bloccare Sau lanciato verso la porta a inizio gara. Non avrà l'abilità di impostazione che è peculiarità di Bonucci, però porta equilibrio e forza fisica.
 

CHIELLINI 6.5
Il riscatto dopo un periodo contrassegnato da qualche incertezza di troppo. La serata è un toccasana per l'autostima.
 

DANI ALVES 7
La sua prima rete in serie A, con la complicità di una deviazione a ingannare Storari, incornicia una prova di alta qualità: se sta bene, è insostituibile.
 

LEMINA 7
Utilizzato da mezzala, ogni tanto tende a rallentare il gioco e infatti Allegri lo richiama perché chiede semplicità e rapidità di esecuzione. Conferma di essere un jolly di centrocampo estremamente prezioso, in attesa del ritorno
di Marchisio e del mercato di gennaio. Esulta sul 4-0 da lui propiziato con il dito davanti al naso a zittire ogni critica.
 

HERNANES 6.5
Qualche fischio (pochi in realtà) alla lettura delle formazioni arriva, il brasiliano risponde con una partita ordinata e sostanziosa. Avrebbe dovuto essere un giocatore del Cagliari a fine mercato, invece il destino lo ha visto rilanciarsi proprio contro i sardi.
 

PJANIC 7.5
Mette lo zampino su due gol: da incursore è nettamente più ficcante ed efficace. A questo punto rilanciarlo davanti alla difesa sarebbe un errore imperdonabile. Il bosniaco nel posto giusto diventa un'arma letale.
 

ALEX SANDRO 7
Vivace, spinge con intensità a discapito a volte della fase difensiva, ma anche in questo aspetto sta crescendo di settimana in settimana. 

DYBALA 7
Cerca di frequente il fraseggio con il compagno di reparto, ubriaca gli avversari col dribbling. Parte da destra per poi accentrarsi, dal suo sinistro nascono i principali spunti offensivi. Il gol ancora non arriva, ma tutto il resto c'è. Eccome se c'è... Pjaca (27' st) ng.

HIGUAIN 7.5
Spiega subito perché è un intoccabile: quarto gol in campionato, una presenza che mette apprensione costante alla difesa avversaria. A volte esagera nell'azione personale, però sono dettagli trascurabili. Non si può rinunciare al Pipita. Mandzukic (36' st)
ng.

ALL. ALLEGRI 7
Bisogna ancora aspettare per le modifiche tattiche in grado di valorizzare di più i campioni bianconeri. Tuttavia servono due aggiustamenti nel 3-5-2 classico per avere un'altra Juve: Pjanic mezzala e Higuain a guidare l'attacco. Tanto basta per dominare, la migliore risposta alle difficoltà delle due precedenti uscite.


CAGLIARI
STORARI 6
Tenta il possibile per fermare la furia bianconera del primo tempo, ma è pure sfortunato sulle respinte.

BITTANTE 5
Fatica a tenere il passo di Alex Sandro.

CEPPITELLI 5.5
Alcune chiusure discrete, non può arginare lo strapotere avversario.

BRUNO ALVES 5
Anticipato da Higuain nell'azione dell'1-0, soffre il Pipita dall'inizio alla fine.

MURRU 5.5
Si era guadagnato un rigore, ma era partito in fuorigioco. Si preoccupa di bloccare le discese di Dani Alves.

PADOIN 5.5
Acclamato dallo Stadium come se fosse ancora juventino, non punge.

DI GENNARO 5.5
Con il fardello dell'ammonizione per buona parte di gara, gioca con il freno a mano tirato.

BARELLA 5.5
Impalpabile. Può solo crescere.

JOAO PEDRO 5
Dovrebbe agire da tra le linee per innescare le punte, invece non vede mai la palla. Tachtsidis (1' st) 6 Porta equilibrio, ma sotto di tre gol serve a poco.

BORRIELLO 5
Uno dei tanti ex, non riceve rifornimenti e finisce per essere facile preda della difesa bianconera. Giannetti (1' st) 6 Ex Primavera della Juve, almeno ci mette grinta.

SAU 5
Comincia con il piglio giusto, evapora alla distanza. Munari (23' st) ng.

ALL. RASTELLI 5.5
Apprezzabile il fatto di presentarsi con due punte e un trequartista allo Stadium. Non alza le barricate, però ne paga le conseguenze.

 

ARBITRO
MARIANI 6

Giusto segnalare la posizione di fuorigioco di Murru, altrimenti sarebbe stato rigore per il Cagliari.

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti