Juventus

Maradona: «Higuain alla Juventus? Agnelli mi corteggiava come una donna» 

Maradona: «Higuain alla Juventus? Agnelli mi corteggiava come una donna» 

Il Pibe de oro torna sul passaggio dell'attaccante dal Napoli ai bianconeri e ricorda i tempi in cui l'Avvocato fece di tutto per portarlo a Torino. Poi attacca Icardi: «Dei traditori non parlo»twitta

lunedì 10 ottobre 2016

ROMA - «Il caso Higuain? Forse ai miei tempi non sarebbe capitato»: parola di Diego Armando Maradona, che all'Espresso online fa una dichiarazione d'amore all'Italia e a Napoli e rinnova le sue critiche al fisco da cui si sente vessato per vecchie questioni legate a tasse non pagate. «Mi è dispiaciuto che Gonzalo sia andato in una rivale diretta come la Juve, dice Maradona. Ma non si può neanche dare la colpa solo a lui. Il giocatore ha le sue responsabilità, e forse ai miei tempi non sarebbe capitato, ma i colpevoli sono sempre quelli che fanno gli affari». Il campione ricorda di quando «Agnelli mi corteggiava come potrebbe fare un innamorato con una donna. Mi chiamava continuamente promettendo cifre pazzesche. Mi disse che aveva offerto 100 miliardi a Ferlaino e di mettere io la cifra sul mio assegno. Gli risposi che non avrei mai potuto fare questo affronto ai napoletani perché io mi sentivo uno di loro, che non avrei mai potuto indossare in Italia altra maglia se non quella del Napoli».

NAPOLI, BASTA CASI MILIK!

IL MILAN E IL PIPITA - "Oggi i tempi nel calcio sono cambiati. Quando ero al Napoli mi voleva Berlusconi ma come avrei fatto a giocare a Milano? Mi ammazzavano". Lo ha detto scherzando Diego Armando Maradona. Il Pibe de oro commentando il passaggio di Higuain dal Napoli alla Juve ha aggiunto: "Oggi le cose sono diverse. Guardate Ibrahimovic che ha credo la storia di squadre più lunga di tutti i calciatori". E ha aggiunto "Ibrahimovic ci sarebbe voluto anche a 'La Partita della Pace', i ragazzini meriterebbero di vederlo in campo". 

L'ITALIA - «Il rapporto con l'Italia? Solo di amore. Non sarà la Finanza a mettersi tra me e l'affetto della gente, specie dei napoletani. Questo è impossibile, non ci riuscirà nessuno. Non sto facendo la vittima, voglio solo combattere per la verità che qualcuno sta nascondendo. In questo caso mi stanno rubando la possibilità di vedere quando mi viene la voglia la gente di Napoli che amo come amo gli argentini. Voglio tornare a Napoli quando voglio, libero e tranquillo. Libero di camminare e visitare la città. Voglio respirare ancora la sua aria».

NAPOLI CINESE - Quanto alla possibilità che anche il Napoli diventi cinese, per Maradona «oggi nel calcio ci vogliono molti soldi. Eppure sono abbastanza scettico su figure lontane, lontane geograficamente e lontane dalla storia di una società, dai suoi tifosi e dal suo ambiente, che il calcio lo vivono solo come business».

ICARDI - "Non so se porteranno Icardi in Nazionale... ma io dei traditori non parlo". Lo ha detto Diego Armando Maradona in una conferenza stampa show oggi a viale Mazzini per 'La Partita della Pace - uniti per la pace', evento benefico nato dalla volontà di papa Francesco che sarà in diretta dallo stadio Olimpico di Roma, mercoledì alle 21.15 su Raiuno. Rispondendo a chi gli chiedeva un commento sulla rabbia di Mauro Icardi, per non essere stato convocato nella Nazionale argentina il 'Pibe de oro' ha aggiunto "io sono qui a 'La Partita della Pacè e Icardi qui non c'entra niente". Maradona ha anche commentato la recente partita dell'Argentina con il Perù: "L'Argentina ha un potenziale grandissimo di attaccanti, da Higuain a Aguero ma senza Messi tutti gli altri non danno il meglio è lui che comanda l'attacco. L'Argentina deve migliorare, l'allenatore lo sa, ne abbiamo parlato".

«PIÙ GOL DI HIGUAIN»«Io, papà e Arek!». Una foto pubblicata su Instagram e che ritrae l’attaccante del Napoli con Maradona e il figlio. «Forza campione, ti vogliamo vedere presto in campo». Milik ha subito nella tarda mattinata l’intervento per la ricostruzione del legamento crociato del ginocchio sinistro e adesso comincerà la fase di recupero. C’è di più ed è l’augurio del Pibe de Oro, sempre affidato alle parole del figlio. «Come ha detto mio padre, veloce che devi fare più gol di Higuain!».

Tags: MaradonaJuventusnapoliHiguain

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti