Parla l’ex medico Juve: «Del Piero mente e leader. Super Boksic»
© LaPresse

Parla l’ex medico Juve: «Del Piero mente e leader. Super Boksic»

«L’emozione più strana e bella? L’Intercontinentale: ricordo dei suoni strani a Tokyo, molto coinvolgente e particolare»twitta

giovedì 24 novembre 2016

TORINO - «L’emozione più strana e bella? L’Intercontinentale: ricordo dei suoni strani a Tokyo, molto coinvolgente e particolare». E’ uno dei flash che ha ricordato Fabrizio Tencone nei suoi 25 anni da responsabile medico della Juventus. Intervenuto a “L’originale” su Sky, Tencone ha parlato di molti suoi ex “pazienti” bianconeri: «Marocchi? Era il paziente facile: resistente che correva, non velocissimo ma andava... Del Piero? La sua forza era mentale, speciale nella concentrazione. Tra i giocatori che ho seguito era tra i più concentrati e forti mentalmente. E così emergevano le sue doti. Le Coppe è vero che logorano, incidono sulla struttura corporea e il rendimento stagionale. Infortuni? Non è questione di fatalità. E’ un lavoro di staff, quello tecnico e medico devono programmare la stagione, possono capitare infortuni, un singolo può avere un peso sulla moltitudine, non conta il numero. Prevenzione del crociato? Ci sono movimenti a rischio nell’attività sportiva. Il math test segue i sei movimenti più a rischio, che studiati bene e corretti con il training neuromotorio possono prevenire molti infortuni a livello articolare. L’atleta ideale? Ne ho avuti molti. Se devo citarne uno dico Alen Boksic, potente e speciale nella progressione».

DYBALA VERSO IL RECUPERO

TUTTO SULLA JUVE

Tags: Juventus

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti