Juventus, tocca al portiere
Audero (0,25 milioni)© LaPresse

Juventus, tocca al portiere "indonesiano" Audero. Il predestinato

Allegri lancia il terzo portiere nella sfida con il Bologna, al debutto a vent'anni dopo 61 panchine. Con Nainggolan potrebbe rafforzare l'Indonesia...twitta

venerdì 26 maggio 2017

 Elvira Erbì

TORINO - Tocca a Emil Audero: la Juventus di Max Allegri prepara il debutto del suo giovane portiere, titolare in Serie A e contro il Bologna, nell’ultima di campionato. E’ il salto triplo del ventenne cresciuto a pane e maglia bianconera. Un predestinato che ancora non è sbocciato, ma da qui in avanti per lui nulla sarà più come prima. Dopo 61 panchine, infatti, via il ruolo da terzo portiere alle spalle di Gigi Buffon e Neto, ecco il posto da titolare, da campione d’Italia. Ok, la gara conta nulla, visto lo scudetto, il sesto consecutivo, incamerato, e la finale di Champions a Cardiff contro il Real Madrid praticamente dietro l’angolo (il 3 giugno). Ma per Emil è più di un premio alla sua professionalità, e fedeltà ai colori. E’ un punto di (ri)partenza. Curiosità nella curiosità, l’origine del ragazzo, di mamma italiana (Antonella) e papà indonesiano (Edy Mulyadi). Tanto che il Paese asiatico, a più riprese, gli ha proposto la maglia della nazionale. Ma Emil veste già quella azzurra e in Indonesia ci torna per le vacanze, in posti paradisiaci. Certo con Audero e Radja Nainggolan la squadra del ct spagnolo Luis Milla, ex Barça e Real, si rafforzerebbe, eccome. 

Tags: AuderoJuventusBuffonAllegriNetoBolognaNainggolanIndonesia

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti