Juventus, Bonucci: «A Cardiff nessun litigio né scontro fisico»
© www.imagephotoagency.it

Juventus, Bonucci: «A Cardiff nessun litigio né scontro fisico»

Il difensore bianconero ha risposto su Facebook alle voci di un ipotetico scontro negli spogliatoi prima del secondo tempo della finale di Champions League contro il Real Madrid

twitta

martedì 20 giugno 2017

TORINO - L'intervallo di Cardiff «è stato come tanti altri, nulla è accaduto. Non c'è stato nessun diverbio, né tantomeno atti fisici che riguardino me o qualcun altro». Lo scrive Leonardo Bonucci sui social in merito ai «presunti litigi e scontri verbali» negli spogliatoi prima dell'inizio del secondo tempo della finale di Champions League contro il Real Madrid. «Nulla di quanto scritto, raccontato o ricostruito ha del vero. Sono le uniche parole che ho da dire - aggiunge il difensore della Juventus in un post su Facebook - nel caso non fossero sufficienti a chiarire la situazione e a ristabilire la verità, sarò pronto a rivolgermi ai miei avvocati»

Le leggende di Cardiff

COME ALLEGRI E MAROTTA - Le parole di Bonucci confermano la ricostruzione di Marotta («Mandzukic era su un lettino con i medici che cercavano di mettergli a posto la caviglia e gli altri ascoltavano Allegri che cercava di trasmettere loro tranquillità») e quella di Allegri («Siamo rientrati negli spogliatoi e Mandzukic lo stavano operando a una caviglia, tanto era gonfia, mentre Pjanic era sul lettino, col ginocchio ballerino, che non voleva rientrare. Poi, come avete visto, sono tornati in campo, ma le condizioni non erano proprio ideali»), sia il direttore generale che l'allenatore non ricordano momenti di tensione nello spogliatoio, ma solo la stanchezza dei giocatori e le condizioni fisiche precarie di Mandzukic e Pjanic. 

Tags: JuventusBonucciCardiffChampions LeagueReal Madrid

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti