Processo Juve-ultrà: appello fissato per il 15 novembre
© ANSA

Processo Juve-ultrà: appello fissato per il 15 novembre

In primo grado la sezione disciplinare del Tribunale Federale aveva disposto 1 anno di inibizione per Andrea Agnellitwitta

giovedì 19 ottobre 2017

TORINO - E' stato fissato per il 15 novembre (alle 15) l'appello per il processo sportivo al presidente Andrea Agnelli e alla Juve, per rapporti non consentiti con la tifoseria. In primo grado la sezione disciplinare del Tribunale Federale aveva parzialmente accolto il deferimento proposto dal Procuratore Federale disponendo 1 anno di inibizione e 20 mila euro di ammenda per Andrea Agnelli; 1 anno di inibizione e 20 mila euro di ammenda per Francesco Calvo; 1 anno di inibizione e 20 mila euro di ammenda per Stefano Merulla; 1 anno e 3 mesi di inibizione e 20 mila euro di ammenda per Alessandro Nicola D’Angelo e 300 mila euro di ammenda per la Juventus. Le motivazioni sottolineavano che Agnelli aveva «agevolato e in qualche modo avallato o comunque non impedito le perduranti e non episodiche condotte illecite di Calvo al dichiarato fine di mantenere rapporti ottimali con la tifoseria». Ma escludevano anche l’esistenza di rapporti volontari con organizzazioni malavitose (le frequentazioni «avvennero in maniera sporadica ma soprattutto inconsapevole con riferimento alla conoscenza del presunto ruolo malavitoso». La Juventus ha presentato ricorso sostenendo di avere sempre agito in un percorso condiviso con le Forze dell’Ordine. 

Tags: JuventusAndrea Agnelli

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti