Juventus

Tacchinardi: «Juventus, però devi mordere»
© LaPresse

Tacchinardi: «Juventus, però devi mordere»

L’ex bianconero: «Più che il modulo, il problema della è la mancanza della foga agonistica dell’anno scorso. Ma sono convinto che a Napoli ritroverà la fame di sempre»twitta

venerdì 24 novembre 2017

di Sergio Baldini

TORINO - Massimiliano Allegri troverà l’abito giusto per la sua Juventus. Per tornare bella e vincente, però, la squadra bianconera dovrà ritrovare la “linea”: altrimenti i cambi d’abito e di modulo serviranno a poco. Parola di Alessio Tacchinardi, che di Juventus belle e vincenti ha fatto parte e quella attuale la segue da opinionista di Mediaset Premium.

Tacchinardi, l’ha convinta 3-4-2-1 provato da Allegri mercoledì sera contro il Barcellona?

«Personalmente la difesa a tre non mi fa impazzire: finisce per diventare spesso a cinque e così la squadra si schiaccia troppo».

All’andata a Camp Nou il tecnico bianconero aveva utilizzato un 4-3-3, mercoledì sera ha chiuso con quattro centrocampisti puri in campo. Che ne pensa di questi esperimenti?

«Quando un allenatore cambia non lo fa certo perché vuole divertirsi, ma perché per una serie di motivi non sta ottenendo le risposte giuste. Allegri però è bravissimo a trovare l’abito migliore per la sua squadra e sono convinto che lo farà anche quest’anno. Ci sono società che puntano su un modulo e comprano giocatori con carattarestiche simili tra loro: più o meno forti, ma se ne esce uno entra uno con un profilo simile ed è più semplice assemblare tutto. Ci sono altre società, come la Juventus, che puntano prima ad acquistare giocatori forti, che poi il tecnico assembla a seconda delle loro caratteristiche. Non ci sono una strada giusta e una sbagliata, ma di certo la società bianconera così facendo ha ottenuto risultati eccezionali. A proposito, i nuovi devono dare di più. Devono alzare il livello e a oggi non lo stanno facendo: Douglas Costa è stato preso per spaccare le partite per ora sta facendo fatica».

Leggi l'articolo completo sull’edizione digitale

Tags: JuventusTacchinardi

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti