Juventus

Juventus, paura ad Atene: «Ci aspettavano armati di mazze e cinture!»
© LaPresse

Juventus, paura ad Atene: «Ci aspettavano armati di mazze e cinture!»

La disavventura di alcuni bianconeri ad Atene, picchiati dagli ultrà di casa. E dopo la fuga, i manganelli della polizia: scambiati per facinorositwitta

mercoledì 6 dicembre 2017

 Guido Vaciago

INVIATO AD ATENE - È stato un vero e proprio agguato, premeditato e schifoso, quello dei tifosi dell’Olympiacos che, ieri sera un’ora e mezza prima della partita, hanno atteso i tifosi juventini alla stazione della metropolitana che serve lo stadio Karaiskakis del Pireo. Era la stazione che le stesse forze dell’ordine avevano indicato agli italiani come quella da utilizzare per recarsi allo stadio in sicurezza e che le forze dell’ordine non hanno presidiato nemmeno con un uomo. Così, appena i sostenitori juventini scesi dai vagoni hanno trovato gli ultrà greci ad attenderli con cinghie, manganelli, petardi e bottiglie che hanno subito colpito i bianconeri. Tifosi “normali”, ovvero nessuno dei gruppi ultrà juventini era presente al momento dello scontro, ma si trattava di club organizzati e famiglie. Benedetto dello Juventus Club di Santa Lucia del Mela, per esempio, che racconta: «È stata un’imboscata. Erano armati che facevano paura. Siamo immediatamente scappati più velocemente che potevano e ci siamo infilati in un sottopassaggio che portava allo stadio. Lì purtroppo qualcuno è stato raggiunto dai greci e ha rimediato qualche cinghiata. Non mi sembra che ci siano stati feriti gravi, però poi ho visto un ragazzo con l’arcata sopracciliare completamente spaccata e mi ha detto di aver preso una manganellata. Tutto questo senza che ci fosse un poliziotto ad aiutarci, siamo stati praticamente consegnati agli ultrà greci». Anzi, c’è un particolare grottesco che viene raccontato da Guido Gennaro di Vercelli che è venuto ad Atene con il figlio già da venerdì per una piccola vacanza in Grecia: «I venditori di panini e sciarpe intorno allo stadio ci indicavano agli ultrà greci, gridavano e facevano segnali per aiutarli nell’inseguimento. E’ pazzesca l’assenza delle forze dell’ordine». Anzi, secondo le ricostruzioni di altri tifosi italiani, la polizia ha perfino caricato gli italiani che stavano arrivando di corsa verso il settore ospiti, credendoli dei facinorosi.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

Tags: JuventusNotizie Juventusnews Juventus

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti