Juventus

Higuain: «Decidere di andare alla Juventus non fu facile, ma ne sono fiero e felice»

Lunga intervista dell'attaccante bianconero a "So Foot": «Sarri disse che ero pigro e aveva un po' ragione». A Sky Sport: «Inter avversario ostico, ma vogliamo il sorpasso»twitta

giovedì 7 dicembre 2017

2 di 5

«Gonzalo è uno dei più grandi attaccanti della sua generazione». Il mensile francese "So Foot" dedica ampio spazio a Higuain che si racconta a cuore aperto affrontando tutti i temi più importanti della sua carriera. Gli idoli, il rapporto con i giocatori della Juventus, la sua infanzia in Francia, e ovviamente il clamoroso addio al Napoli. Una svolta nella carriera che ovviamente non è stata priva di dubbi: «Non è stata una decisione facile, ma ne sono fiero e felice visto che poi ho disputato una finale di Champions. Le contestazioni? Un fischio lo senti anche tra dieci che applaudono. Meglio essere preparati mentalmente, altrimenti puoi cadere da molto in alto. I fischi però sono una sorta di elogio del tifoso che in fondo non chiede che applaudirti per un gol. Sarri? Disse che ero pigro perché voleva segnassi come Messi e Ronaldo. Aveva un po' ragione. Dopo infatti ho fatto 36 gol».

2 di 5
Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti