Juventus

Juventus, Allegri: «Wembley, un tempio». Ecco perché si gioca lì
© PA

Juventus, Allegri: «Wembley, un tempio». Ecco perché si gioca lì

Il Tottenham sta ricostruendo il suo stadio e quindi quest'anno gioca a Wembley, dove ha già battuto la Juventus in estatetwitta

lunedì 11 dicembre 2017

 GUIDO VACIAGO

TORINO - «Ci aspetta Wembley, uno dei templi sacri di questo sport. Gli Spurs sono giovani e hanno talento, ma se saremo Juve ce la faremo!». Questo il commento di Massimiliano Allegri al sorteggio di Champions League che vedrà la Juventus opporsi al Tottenham di Pochettino. E in molti nel leggere le parole dell'allenatore juventino si sarà chiesto: come mai Wembley? Lo stadio del Tottenham non è lo storico White Hart Lane?  Beh, lo era, perché lo stadio con oltre cento anni di storia è stato demolito e ne sta sorgendo un altro praticamente pochi metri più in là. I lavori sono partiti la scorsa primavera e il Tottenham si è quindi momentaneamente trasferito a Wembley dove sta giocando le partite in casa di questa stagione. Tra scaramanzie (non è mai stato uno stadio favorevole al Tottenham) e espendienti (Pochettino ha fatto leggermente accorciare il campo, troppo grande per il gioco del Tottenham). Non sarà una novità per la Juventus che quest'estate ha giocato un'amichevole contro gli Spurs, proprio a Wembley: era l'inizio di agosto e la preparazione era molto indietro, vinse il Tottenham 2-0 e fu una partita senza storia con i gol di Kane ed Eriksen.

Tags: JuventusTottenhamWembley

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti