Juventus

Juventus, il segreto con cui Dybala ha imparato a usare il destro: carta e penna!
© Juventus FC via Getty Images

Juventus, il segreto con cui Dybala ha imparato a usare il destro: carta e penna!

La doppietta di Verona è la prima tutta di destro per Dybala: ecco come sta educando il suo piede "sbagliato" tra allenamenti a Vinovo e a casa suatwitta

domenica 31 dicembre 2017

 Guido Vaciago

TORINO - Prima doppietta senza usare il sinistro: contro il Verona si è registrata un evento straordinario, perché se Paulo Dybala inizia a fare gol anche con il destro può diventare devastante per le difese avversarie che avevano un’unica arma contro di lui: quella di schermare il suo sinistro. Ma come mai la Joya ora usa di più (e meglio) il destro? Un segreto c’è ed è legato agli allenamenti, tanti, nei quali a Vinovo cerca di migliorare la potenza e la precisione dell’altro piede. Ma non solo, perché un fuoriclasse come lui sa che per la perfezione serve una sensibilità superiore e allora si dedica a un “allenamento” molto particolare a casa sua. Una volta ogni due o tre giorni, Dybala prende un foglio di carta e prova a scrivere il suo nome tendendo la penna con il piede destro: un modo per “educarlo”, ma soprattutto per abituare il suo cervello a usarlo meglio. Non è un trucco nuovo, molti altri campioni in passato avevano scelto questa via per sensibilizzare “l’altro piede”, ma a quanto pare con Dybala sta funzionando in modo brillante.

 

DESTRO DECISIVO - Fateci caso: quando Dybala si beve tutta la difesa del Verona per andare a segnare il suo secondo gol, ci sono gli ultimi due difensori che potrebbero bloccarlo che si posizionano in modo da coprirgli il sinistro, certi che sarebbe andato a tirare con il suo piede preferito («l’unico che ha», secondo i suoi detrattori), invece a conclusione del dribbling il fuoriclasse argentino conclude con il destro spiazzando tutti e sfruttando un corridoio libero che si aperto con la sua finta. Così come nel primo gol, il passaggio di Lichtsteiner che taglia l’area veronese richiede necessariamente un tiro di destro da parte di Dybala: per calciare di sinistro avrebbe dovuto controllare la palla perdendo l’attimo. Non sono, per altro, i primi gol di destro della Joya: contro il Genoa a Marassi e nel derby, Dybala aveva già firmato reti con il piede “sbagliato”.

 

 

IL SUO CRUCCIO - D’altra parte in tutte le interviste dei suoi primi due anni alla Juventus, Dybala ha sempre citato il piede destro come il suo grande cruccio: «Non posso considerarmi un grande giocatore se non imparo a usare il piede destro». Attenzione difensori, sta imparando…

 

Tags: JuventusDybalaDestro

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti