Calciomercato Juventus, ecco Pellegrini, Han, Kownacki e Praet
© www.imagephotoagency.it

Calciomercato Juventus, ecco Pellegrini, Han, Kownacki e Praet

Il romanista scatta in pole per giugno, fitti contatti per l’arrivo del nordcoreano. E con la Samp si ragiona su un doppio colpotwitta

venerdì 19 gennaio 2018

di Antonino Milone

TORINO - Giovane, forte, preferibilmente italiano, anche se il patriottismo non c’entra. E se è nato all’estero, può pure venire dalla Corea del Nord qualora il gioco valesse la candela. I nomi sul taccuino autografato Juventus non sono un mistero: Lorenzo Pellegrini, Kwang-Song Han, Dennis Praet, Dawid Kownacki, in ordine sparso. E non sono i soli elementi sotto osservazione. Beppe Marotta e Fabio Paratici, cartomanti top del mercato, sono abituati ad anticipare il futuro e c’è da scommettere sul fatto che almeno un paio dei succitati calciatori possa presto vestire la maglia bianconera.

Juventus, i prestiti fruttano: ecco la top 11

Prendete il 21enne reduce da un biennio al Sassuolo prima del controriscatto giallorosso. Alla Roma è legato fino al 2022, ma sul “capo” di Pellegrini giace una clausola da 25 milioni (in aumento, perché legata alle presenze) sulla quale i dirigenti juventini sono piombati da un pezzo. A sensazione: in estate l’assalto sarà concretizzato, a meno che il ragazzo non si lasci blandire dalla Premier. Capitolo Han: ieri altri contatti con il Cagliari, ma per il summit decisivo si attende il rientro a breve di Giulini in Italia. Il presidente rossoblù valuta il 19enne nordcoreano (cercato anche da Tottenham e Liverpool) 20 milioni e per abbassare l’esborso si sta ragionando dei possibili approdi in Sardegna dei vari Caligara, Audero (che non sarà il futuro vice Szczesny), Cerri (che piace da matti a Giulini). Barella, intanto, è congelato: costa troppo. Con la Samp, nel frattempo, si tesse la tela legata ai giovani Kownacki, attaccante polacco classe ’97 (6 reti in 12 partite stagionali), e Praet (’94) centrocampista belga monitorato fin dai tempi dell’Anderlecht: nessuna accelerata in previsione, ma un intenso controllo ravvicinato di marca bianconera. E con il club di Ferrero, contestualmente, si ragionerà anche di Lirola e Mattiello.

Tags: Juventuscalciomaercato Napoli

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti