Juventus esagerata: 7-0 al Sassuolo, tripletta di Higuain e spettacolo allo Stadium

La Juventus travolge il Sassuolo nella prima mezz'ora con una gara concentrata e cattiva. Gli emiliani si avviliscono e il Pipita infierisce con una tripletta. I bianconeri in crescita in vista Championstwitta

domenica 4 febbraio 2018

di Guido Vaciago

TORINO - Tremendista e concentrata con un Pjanic sontuoso: troppa Juventus per il Sassuolo, che viene stordito dalla partenza missilistica dei bianconeri. Primo gol al 9’ (Alex Sandro), 3-0 in meno di mezzora con la doppietta di Khedira e partita che finisce lì: gli emiliani avviliti finiscono per essere travolti dalla voglia di segnare che contagia i giocatori juventini e in particolare Gonzalo Higuain. Il Pipita, alla fine, ne segna tre, tenendo alta la tensione del secondo tempo che altrimenti rischierebbe di diventare una lenta processione verso il fischio finale. Non è il Sassuolo che si è scansato, è la Juventus che lo ha spinto da parte con una superiorità schiacciante, già vista tante volte nel corso di questi sei anni. 


LA CRESCITA - Se la Juventus sta bene e non sbaglia approccio alla partita, tra la squadra di Allegri e una medio-piccola del campionato non ci può essere storia. Se poi i giocatori smaniano per entrare nel tabellino dei marcatori il risultato può arrivare ad avere proporzioni sgraziate per l’avversario. Il sette a zero sul Sassuolo testimonia tutto questo e la crescita della Juventus che, in avvicinamento della Champions, e della fase decisiva del campionato trova la condizione migliore, sia sotto il profilo fisico che su quello psicologico. Il fatto che nel finale di gara, sul 7-0, la fase difensiva sia ancora piuttosto feroce è indicativo dei due fattori (per la cronaca 1 gol subito nelle ultime quindici partite ufficiali dalla Juventus).
cinqu
IL PRIMO TEMPO - La partenza a tavoletta della Juventus si concretizza al 9’, con un’azione confusa nella quale l’ultimo rimpallo favorisce un rapace Alex Sandro che la butta detto da cinque metri. Il brasiliano costruisce la sua migliore prestazione dell’opaca stagione, con buon piglio e attività offensiva notevole. Visto che al 24’ è una sua intelligente spizzata su corner di Pjanic a mettere nelle condizioni Khedira di buttarla dentro da vicino. E’ poi un lancio superbo di Pjanic a pescare ancora Khedira, lanciato a rete e pronto a infilare Consigli per il 3-0 al 27’. Pjanic in forma favolosa si toglie lo sfizio di un gol su azione in chiusura di prima tempo, scagliando un formidabile tiro da fuori area dopo una bella sponda di Khedira al termine di un’azione perfetta.

IL TRIPITA - Nella ripresa inizia l’inseguimento di Higuain al gol. E’ una sfida fra lui e il Sassuolo. E la vince il Pipita con una tripletta spettacolare.  Al 63’ Higuain riceve palla da Bernardeschi, si gira, entra in area e con un preciso tiro di destro a incrociare non lascia scampo a Consigli. Al 74’ lancio di Marchisio (entrato al posto di un infortunato Matuidi e parso in palla), Higuain in area controlla, evita Consigli in uscita e di sinistro deposita in rete a porta sguarnita. All’83’ Higuain da dentro l'area scavalca Consigli in uscita con un cucchiaio delizioso dopo l’assist di Bernardeschi (un altro che brilla). Menzione speciale per le partite di De Sciglio e Rugani, puntuali e sempre all’altezza.

SCANSUOLO? NO - Il Sassuolo che si scansa, visto l’andamento della partita, diventerà quindi un facondo tormentone tra social e - chissà - qualche commentatore ufficiale. Va ricordato, per inciso, che allo Juventus Stadium Inter, Milan, Napoli e Roma, negli ultimi 6 anni e mezzo, hanno fatto 5 punti (tutti l'Inter) su 78 a disposizione perdendo 23 volte su 26. Così come il fatto che il Sassuolo, prima dei sette gol subiti oggi pomeriggio, aveva già la sesta peggiore difesa del campionato, la peggiore fra le squadre che sono fuori dalla lotta per non retrocedere. Pensare male è lecito, vedere le partite e documentarsi prima di commentare sarebbe tuttavia più opportuno.

Tags: JuventusSassuolo

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti