Juventus

Juventus, c'è un difensore che copre pure gli imprevisti
© Juventus FC via Getty Images

Juventus, c'è un difensore che copre pure gli imprevisti

I club si possono assicurare contro gli infortuni e le polizze pagano gli ingaggi. I giocatori possono farlo a livello personale per tutelarsi contro gravi incidentitwitta

mercoledì 21 febbraio 2018

di Marina Salvetti

TORINO - La notizia è di una settimana fa: Ryan Mason, centrocampista 26enne dell’Hull, annuncia il ritiro dal calcio a un anno dal terribile infortunio, una violenta testata involontaria di Gary Cahill durante la partita con il Chelsea, che gli ha procurato una frattura del cranio. Pur tornando a una normale attività dopo l’intervento chirurgico, neurologi e neuro-chirurghi gli hanno sconsigliato il rientro in campo. Quello di Mason è un caso estremo, utile però per affrontare il tema delle assicurazioni nel mondo del calcio: se Mason ha sottoscritto una polizza, i mancati guadagni futuri verrano coperti dalla cifra per cui si è assicurato, idem per il suo club, l’Hull, che può in parte recuperare la perdita del valore patrimoniale del giocatore.

Inter, svolta a sinistra: c'è Asamoah

LE SOCIETA’ - Sono due le principali polizze sottoscritte dai club: quella a tutela degli ingaggi e quella patrimoniale. La prima, (in gergo TTD, acronimo di Temporary Total Disablement - Inabilità Totale Temporanea) risarcisce gli stipendi che vengono versati a calciatori infortunati. E’ vero che il taglio dei budget anche nei top club ha messo a rischio questa copertura, ma visto che viene calcolata sugli stipendi lordi, nei casi di infortuni seri, con parecchi mesi di stop, rappresenta un grande risparmio per le società. Pensiamo, in ambito juventino, agli infortuni di Marko Pjaca, Claudio Marchisio e Benedikt Höwedes, rimasti per lunghi mesi in infermeria. L’indennizzo avviene sotto forma di diaria giornaliera e con una franchigia di 30 giorni. Se si prende come esempio un calciatore con un ingaggio di 5 milioni annui, che alla società costa circa 10 milioni, nel caso di un infortunio che lo tenga fermo per 6 mesi (180 giorni), l’assicurazione rimborsa al club una diaria di circa 27.500 euro al giorno (10 milioni/365) per 150 giorni (tutti i giorni di inabilità successivi ai 30 gior

Leggi l'articolo completo su Tuttosport

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti