La Juventus fa gola a Canale 5 tra l'audience e gli spot
© Getty Images

La Juventus fa gola a Canale 5 tra l'audience e gli spot

Il match di Champions trasmesso in chiaro è un’eccezione dettata dal mercato: ascolti doppi e pubblicità venduta a prezzi più altitwitta

mercoledì 7 marzo 2018

di Marina Salvetti

TORINO - Più per audience che per pubblicità, anche se poi il primo criterio incide inevitabilmente sul secondo: la decisione di Mediaset di trasmettere questa sera in chiaro, su Canale 5, Tottenham-Juventus è dettata dalla rilevanza della sfida, dall’esito incerto proprio per il risultato dell’andata (2-2), e quindi dall’ampio seguito che il ritorno degli ottavi di Champions League avrà sui telespettatori. Contrariamente alla politica di Fininvest, di voler cioè seguire il club bianconero esclusivamente su Mediaset Premium, almeno fino a semifinali e finali di Champions, che l’Uefa impone di mandare in onda in chiaro, l’azienda di Cologno Monzese ha fatto un’eccezione per dare un servizio ai tifosi di calcio, e non solo a quelli juventini, visto che si tratta di una partita di interesse nazionale e per fare il pieno di ascolti. L’aspettativa è di avere 5-6 milioni di telespettatori con uno share che potrebbe avvicinarsi al 30%, più del doppio rispetto a uno show o a un film in prima serata. 

Segui Tottenham-Juventus in diretta

MENO BLOCCHI Ma, dicono ai piani alti di Publitalia, la concessionaria pubblicitaria del Gruppo Mediaset, il calcio non è propriamente amico degli spot perché non si può interrompere il gioco per mandare i messaggi pubblicitari come invece avviene normalmente per qualsiasi altro programma. Ci sono vincoli temporali (i 45 minuti di una frazione di partita) che impongono soltanto 4 blocchi di 3-4 minuti l’uno (prima del fischio d’inizio, due nell’intervallo e uno a fine partita) in quasi due ore di trasmissione quando, nello stesso arco temporale, andrebbero in onda normalmente sei blocchi. Così è inevitabile che il costo della pubblicità trasmessa durante una partita di Champions abbia costi più alti al fine di ottenere lo stesso ricavo. Indicativamente, uno spot di 30 secondi che vedremo stasera a margine di Tottenham-Juventus costa 200 mila euro, per il superspot di 15 secondi si arriva anche a 165 mila euro. Più o meno gli stessi prezzi che Publitalia ha applicato nella passata stagione per i quarti di Champions League tra Juventus e Barcellona, mandati in onda sempre su Canale 5.

Probabili formazioni Tottenham-Juventus

 

Tags: JuventusCanale 5Champions League

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti