Piano Martial: avanzata Juve
© Getty Images

Piano Martial: avanzata Juve

I bianconeri non hanno mai mollato il francese che sta pensando di lasciare il Manchester United. Fitti contatti con l’entourage dell’ala che per ora non rinnova. Lui aspetterà, ma non all’infinitotwitta

martedì 10 aprile 2018

di Antonino Milone

TORINO - Quando Anthony Martial firmò per il Manchester United alla “modica” cifra di 50 milioni (30 subito, altri 20 nel luglio 2016, escluse clausole e controclausole pro Monaco, legate al rendimento) era il 31 agosto 2015 e la Juventus non si strappò le vesti. In attacco i bianconeri avevano già ingaggiato Mandzukic dall’Atletico Madrid e acquisito Cuadrado in prestito dal Chelsea. Beppe Marotta e Fabio Paratici fecero esattamente l’opposto: altro che pensare di aver perso un’occasione - Martial all’epoca non aveva neanche vent’anni - piuttosto si rimisero al lavoro, a pressare l’entourage del ragazzo tramite fidati intermediari, a far sì che si potessero ricreare le condizioni adeguate in vista di un nuovo assalto. Eccolo qui, il momento pare quello giusto. Pare, perché si tratta di portar via agli inglesi un talento assoluto del calcio internazionale, svezzato al Lione, cresciuto nel Monaco, quindi sbarcato in Premier per cercare di conquistarsi il mondo. E dopo tre stagioni da Red Devil, l’obiettivo è stato solo in parte raggiunto. E’ vero, quattro trofei (compresa un’Europa League) sono entrati nella bacheca United, ma il Golden Boy 2015 di Tuttosport desidera altro. Potrebbe sì restare, ma con sensibile riconsiderazione degli emolumenti, oppure emigrare: sponda Juventus o altrove, purché in un club vincente.

MOGIO - E la Juventus è una realtà seria, in grado di offrire una prospettiva più che raggiante al francese. Giocatore rapido, offensivo, portatore di fantasia a bizzeffe, da ala sinistra, se necessario destra e pure da attaccante centrale. A fine stagione, tuttavia, le parti (Martial e lo United) potrebbero separarsi: “colpa” di un contratto in scadenza nel 2019 con opzione 2020 alla cui documentazione non è stato allegato alcun rinnovo, per ora, né un aumento di stipendio. L’ingaggio base di Martial si aggira intorno ai 4,5 milioni di sterline a stagione, più di 5 milioni di euro. Alla base di cui sopra andrebbero aggiunti i premi legati al rendimento individuale (gol realizzati in primis), ma nulla di irraggiungibile per le casse bianconere.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

Tags: JuventusCalciomercatoMartial

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti