Elkann: «Juve, fino alla fine! Contro i più forti della storia»
© www.imagephotoagency.it

Elkann: «Juve, fino alla fine! Contro i più forti della storia»

John Elkann dedica un ampio stralcio della lettera agli azionisti Exor alla Juventus, esaltando il lavoro del cugino Andrea e spronando la squadra a non mollare, ma continuare a crescere. E vincere...twitta

mercoledì 11 aprile 2018

di Guido Vaciago

MADRID - Questa sera la Juventus giocherà contro «la squadra di calcio più forte della storia», ma lo farà «temprata dalla cultura del “Fino alla fine!” che negli ultimi dieci anni è stata alla base dei successi della gestione di Andrea Agnelli». E’ John Elkann che parla, anzi che scrive, visto che si tratta della lettera agli azionisti Exor, la holding alla quale fa capo anche la Juventus, a cui John dedica un ampio stralcio della sua comunicazione annuale. Una comunicazione particolarmente felice, visto che annuncia una crescita sostanziale degli affari di famiglia ( «Il valore netto degli attivi per azione in dollari è cresciuto del 56,9%»), soprattutto grazie alle buone performance della Fca, che «nel 2017 ha quasi raddoppiato la capitalizzazione, da circa 14 a circa 28 miliardi di dollari»).

I COMPLIMENTI - E anche la Juventus merita i complimenti di John Elkann, elogiata per i suoi risultati sia sportivi che economici: «ha vissuto l’anno più significativo della sua storia: conquistando il sesto scudetto consecutivo, ha superato la più grande Juventus di tutti i tempi, che nel quinquennio degli anni 30 ne vinse cinque di seguito. Juventus ha anche vinto le ultime tre Coppe Italia ed è arrivata per la seconda volta in tre anni in finale di Champions League, dove è stata battuta dal Real Madrid, forse la squadra di calcio più forte della storia, vincitrice delle ultime due finali di Champions League. Il traguardo leggendario raggiunto dalla Juventus nel 2017 è il risultato di un grande lavoro di “squadra”: i dirigenti, l’allenatore, i collaboratori e ogni giocatore. Ed è merito anche dei suoi valori, una cultura che il Presidente Andrea Agnelli ha temprato nel corso degli ultimi 10 anni, esortando tutti quanti, uno ad uno, a andare avanti “Fino alla Fine!».

QUEI PROCURATORI... - E scrive ancora Elkann: «Questa determinazione è molto importante per le organizzazione di successo che devono sempre restare concentrate sulla prossima sfida, l’unico modo per non farsi distrarre dai traguardi conseguiti. Il successo continua ad arrivare solo continuando a faticare, e questo vale per la Juventus, così come per tutte le altre nostre società». Inoltre il presidente della proprietà juventina sottolinea come la crescita della Juventus (+15%) sia superiore a quella del settore calcio (+10%) e come lo stesso settore abbia ampi margini per essere più efficiente. I quasi 20 miliardi di ricavi che il pallone europeo riesce a produrre, infatti, ha come «principali beneficiari i giocatori», infatti spiega Elkan: «Il valore complessivo dei trasferimenti nell’anno 2017 è stato circa 5,6 miliardi di euro, il 12,6% del quali incassato dai procuratori». In queste percentuali c’è qualcosa che forse si può migliorare…  

Tags: JuventusElkannazionistiExor

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti