La Juventus è già oltre: «Fuori l'orgoglio!»
© Juventus FC via Getty Images

La Juventus è già oltre: «Fuori l'orgoglio!»

Marchisio: «Il campo non mente mai, adesso più cattivi»twitta

giovedì 19 aprile 2018

dal nostro inviato Filippo Cornacchia

CROTONE - Gigi Buffon ha abbandonato la panchina tre minuti prima del fischio finale forse per la troppa tensione, Massimiliano Allegri si è sbracciato fino alla fine, Medhi Benatia ha gettato una fasciatura sul prato. Delusione misto rabbia nei volti dei bianconeri al rientro negli spogliatoi. Sembrava una pratica chiusa in partenza con il gol in avvio di gara di Alex Sandro sul solito assist di Douglas Costa (il quarto nelle ultime due partite), invece - come temeva Allegri - la Juventus lascia Crotone con un solo punto e due lunghezze in meno sul Napoli in vista dello scontro diretto di domenica all'Allianz Stadium.[...]

LA JUVENTUS FRENA A CROTONE

DYBALA CERCASI - Per la “finale” di domenica contro il Napoli i bianconeri si augurano di recuperare pure il miglior Paulo Dybala che ieri è sembrato meno brillante del solito. La Joya non ha inciso negli ultimi metri e in più occasioni ha perso palloni importanti che hanno fatto rischiare parecchio i bianconeri. Senz'altro Paulo, ragazzo sveglio e intelligente, sarà il primo non soddisfatto della propria prestazione. Non è stato l'unico ad apparire un po' sotto tono allo Scida, ma è soprattutto in situazioni come quella di ieri sera a Crotone che al numero dieci bianconero vengono richieste giocate da far saltare il banco e mettere i risultato al sicuro. Volendo guardare il bicchiere mezzo pieno, come è solito fare Allegri nei momenti più delicati, la delusione di ieri farà da stimolo per Dybala e un po' per tutta la squadra in vista del big match contro il Napoli. Allegri, con l'ausilio dei senatori, dovrà essere bravo ad allontanare l'eventuale negatività. La Juventus, di solito, riparte alla grande dopo un mezzo passo falso e di sicuro l'amarezza di Crotone per aver buttato via due punti si trasformerà in spietatezza. E Claudio Marchisio già traccia la rotta: «Siamo delusi, ma il campo non mente mai. Ora serve tutto il nostro orgoglio, mente lucida e la giusta cattiveria. Sta a noi!».

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

La Juve frena a Crotone: finisce 1-1

Tags: JuventusMarchisio

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti