Con Pjanic in campo la Juventus gioca meglio e vince di più
© ANSA

Con Pjanic in campo la Juventus gioca meglio e vince di più

La media punti dei bianconeri con lui in campo è 2,7 senza 1,8. Il bosniaco, alle prese con una contrattura, sta facendo gli straordinari pur di sfidare il Napolitwitta

venerdì 20 aprile 2018

TORINO - Tutti sono utili, ma nessuno è indispensabile. Tra i grandi classici in tema di aforismi di incerta provenienza, che nemmeno Google o la polverosa enciclopedia della nonna sono in grado di definirne l'autore primo. Per certo, qualcuno dall'ondivaga conoscenza di Miralem Pjanic. O, almeno, di questo Pjanic in questa Juventus. Non indispensabile, forse, ma quanto di più vicino a smentire il celebre adagio. Per questo motivo, nei giorni che stanno scandendo il countdown verso la madre di tutte le partite del campionato, il playmaker bosniaco a Vinovo è sottoposto a tutti gli straordinari del caso. Per provare a recuperare dalla contrattura che l'ha estromesso domenica scorsa dal match casalingo contro la Sampdoria e scendere in campo nello scontro diretto con il Napoli che può valere una fetta di scudetto grande come quella tagliata dal bambino per merenda dalla torta appena uscita dal forno.

Provare, appunto. Perché il confronto, per quanto importante, non sarà decisivo. E dal giorno seguente ci saranno partite altrettanto delicate da preparare: leggi alla voce trasferta di Milano con l'Inter o di Roma con i giallorossi di Di Francesco, per non parlare della finale di Coppa Italia contro il Milan del 9 maggio. Intanto, però, nell'ambiente bianconero filtra cauto ottimismo in vista di domenica sera: ieri Pjanic ha svolto parzialmente la sessione di lavoro cui si è sottoposto chi nell'amara trasferta di Crotone non è sceso in campo dal primo minuto. Utile ma non indispensabile, forse. Ma anche i numeri sono in grado di far vacillare un aforisma. Per credere basta prendere quelli della Juventus in stagione senza il suo genietto in mezzo al campo. Otto partite tra campionato e Champions, e in ben quattro occasioni i bianconeri hanno fallito l'appuntamento con la vittoria. Una media decisamente poco lusinghiera, una media lontana anni luce rispetto alla martellante andatura osservata dal gruppo di Massimiliano Allegri per presentarsi in primavera da grande favorita per il settimo scudetto consecutivo.

Leggi l'articolo completo su Tuttosport in edicola

 

Tags: JuventusNotizie Juventusnews Juventus

Tutte le notizie di Juventus

Approfondimenti

Commenti