Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Juventus, Allegri disegna il futuro: Cuadrado da terzino
© www.imagephotoagency.it
0

Juventus, Allegri disegna il futuro: Cuadrado da terzino

Il colombiano alla Dani Alves per una Juve più offensiva e la trasformazione può liberare risorse per altri ruoli

di Sergio Baldini sabato 12 maggio 2018

TORINO - «Non è il momento di pensare a ciò che non hai. Pensa a cosa puoi fare con ciò che hai», si impone Santiago in “Il vecchio e il mare”, mentre escogita come difendere dagli squali il marlin che ha pescato e sta trasportando legato alla barca. Uomo di mare anche lui, in fatto di pragmatismo e di inventiva Massimiliano Allegri ha poco da invidiare al pescatore di Ernest Hemingway: così, dopo aver perso Dani Alves, ha provato a inventarsi un altro terzino capace di dribblare e crossare come un’ala, alzando tasso tecnico e pericolosità offensiva preziosi in Italia e soprattutto in Europa.

DALLO SPORTING ALL’INTER - Il primo esperimento lo tentò il 18 ottobre, allo Stadium contro lo Sporting Lisbona, con la Juventus incapace di schiodare un 1-1 che avrebbe complicato il cammino verso gli ottavi. Così, per rendere ancor più penetrante il 4-2-3-1, al 39’ della ripresa Allegri inserì Douglas Costa al posto di Sturaro, arretrando Cuadrado nella posizione di terzino destro fin lì occupata dall’ex genoano: finì che proprio il brasiliano piazzò sulla testa di Mandzukic il pallone dell’inestimabile 2-1. Era una Juventus che segnava con una frequenza mai vista dagli anni Cinquanta, ma di gol ne subiva anche tanti. Troppi, per Allegri, che in attesa di ritrovare solidità mise da parte l’esperimento, senza però dimenticarsene. Rispolvernadolo quando nessuno se lo aspettava, come da copione classico dell’Allegrata: nella decisiva trasferta a San Siro contro l’Inter, in cui Cuadrado avrebbe dovuto affrontare uno degli esterni offensivi più pericolosi del campionato, Ivan Perisic. «Era una partita da dentro o fuori, avevo bisogno di corsa e tecnica sulla fascia», ha poi spiegato il tecnico dopo la vittoria, di cui Cuadrado è stato protagonista effettuando il cross per il gol di Mandzukic, provocando l’autorete di Skriniar e creando diversi problemi alla squadra di Spalletti sulla sua fascia.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport

I gol più belli di Cuadrado in questa stagione

 

Juventus Cuadrado Allegri

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti