Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Pellegrini alla Juventus, si può

Cristante alla Roma, il pressing del club bianconero, l’esigenza di ricambi in mezzo: variabili decisive

di Antonino Milone venerdì 1 giugno 2018

TORINO - C’è un filo sottile che lega entrate e uscite in casa Juventus: sliding doors a pieno regime, lì dove un giocatore farà il suo ingresso nel mondo bianconero e un altro uscirà, per una questione di liste e pure di compatibilità con il resto della compagnia. In soldoni: Lorenzo Pellegrini, romano e romanista di professione e non solo, piace tantissimo a Beppe Marotta e Fabio Paratici, ma il suo eventuale acquisto deve collimare con gli altri componenti del centrocampo dei campioni d’Italia. Se il sogno sempre meno proibito della Juve è Sergej Milinkovic-Savic, va da sé che il giallorosso sia stato praticamente bloccato dal club bianconero, ma il fatto che la trattativa sia in standby non esclude che una società - prevedibilmente estera - non s’intrometta per sparigliare le carte. Nel caso di Pellegrini hanno preso informazioni il Chelsea e l’Arsenal, ma senza affondare per il momento. E se il classe ’96 entra, con il tedesco Emre Can ormai atteso a Caselle (o Malpensa con auto privata già pronta a sfrecciare sulla A4), un suo collega è destinato a fare le valigie. Senza scomodare nessuno, ma solo per esser chiari, gli indiziati sarebbero due: Stefano Sturaro e Claudio Marchisio.

I gol di Lorenzo Pellegrini con la Roma

Juventus Calciomercato Pellegrini Cristante

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti