Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

Psg su Alex Sandro, la Juventus scalda Bernat, Darmian o Digne

La rivoluzione sulle fasce non è finita con Cancelo. Se parte il brasiliano, il club bianconero ha tre alternartive

di Antonino Milone domenica 1 luglio 2018

TORINO - A Catanduva, Stato di San Paolo, cioè a casa sua, fa caldo. Umidiccio, non piove mai, e presto il traguardo dei trenta gradi sarà tagliato in scioltezza. A Torino le temperature fanno già paura, ma le prospettive rispetto al Brasile sono simili: sarà ancora rovente il clima, anche potenzialmente fra la Juventus e l’entourage di Alex Sandro. Il motivo? Ognuna delle parti fa il proprio gioco. Il club bianconero non ha fretta di rinnovare il contratto dell’ex laterale del Porto, in vigore fino al 2020: il giocatore non è in scadenza, dunque in teoria può restare alle condizioni attuali, compreso un ingaggio da 2,8 milioni concordato nell’estate 2015 quando un bonifico da 20 milioni (a parte i 6 di bonus) si mise in viaggio, direzione Porto. Dall’agente del sudamericano non filtrano novità particolari: non c’è un incontro in vista per adeguare accordo e stipendio. Nulla, tranne la considerazione del fatto che oggi è il 1° luglio. E oggi ufficialmente prende il via il mercato estivo, con il Paris Saint-Germain segnalato ai blocchi di partenza, pronto all’offensiva per Alex Sandro: con 35-40 milioni nelle casse juventine il 27enne di Catanduva, dove sta trascorrendo parte delle vacanze seguite alla mancata convocazione per il Mondiale, raduna la moglie Natalia Regina e la piccola Alexia, prepara i bagagli e s’imbarca per l’aeroporto Charles de Gaulle. Non sarà la proposta choc formulata dal Chelsea un anno fa («Sessanta milioni? No, thanks»), i tempi sono cambiati, però la partenza di Sandro è ancora un’ipotesi concreta.

E’ qui che s’incastra il piano Juve, volto al ribaltamento delle fasce difensive. E dopo aver affiancato il portoghese Joao Cancelo (altro escluso da Russia 2018) a Mattia De Sciglio per dominare il fianco destro, è sull’altra corsia che i dirigenti bianconeri intendono completare la rivoluzione. Detto che l’ex milanista può essere utilizzato anche a sinistra, la caccia a un laterale di piede mancino è una priorità. Vale a dire: sarebbe meglio Juan Bernat, o un tipo “alla Bernat”, o ancora Lucas Digne, piuttosto che Matteo Darmian.

Leggi l'articolo completo sull'edizione odierna di Tuttosport
 

Alex Sandro Juventus Calciomercato psg Bernat Darmian Digne

Commenti

La Prima Pagina

Potrebbero interessarti