Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

0

CR7 patteggia col fisco spagnolo: 18,8 milioni di multa e niente carcere

La 'Hacienda' ha accettato la proposta di conciliazione di Cristiano Ronaldo, condannato a una detenzione di 2 anni sospesa però in cambio della dichiarazione di colpevolezza di quattro diversi 'delitti fiscali' dal 2011 al 2014

giovedì 26 luglio 2018

TORINO - L'Agenzia delle Entrate spagnola, comunemente chiamata 'Hacienda', ha accettato la proposta di rientro, e quindi 'conciliazione', di Cristiano Ronaldo. Il fuoriclasse portoghese neo-juventino verserà 18,8 milioni di euro nelle casse dello Stato spagnolo e sarà condannato a 2 anni di carcere, anche se quest'ultima condanna sarà sospesa in cambio della dichiarazione di colpevolezza di quattro diversi 'delitti fiscali' dal 2011 al 2014. Ad informare la Efe, principale agenzia di stampa spagnola, sono state fonti giudiziarie.Aver risolto questo problema garantirà sicuramente più serenità al Pallone d'Oro nella sua nuova avventura alla Juventus.

Juventus

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina