Tuttosport.com

Scopri l'edizione digitale su Tablet e Smartphone

Allegri: «Troppa eccitazione, Ronaldo per la Juventus deve essere la normalità»
© Juventus FC via Getty Images
0

Allegri: «Troppa eccitazione, Ronaldo per la Juventus deve essere la normalità»

Il tecnico ha parlato alla viglia della seconda sfida della International Champions Cup contro il Benfica: «Cancelo? Può diventare uno dei migliori terzini al mondo»

venerdì 27 luglio 2018

TORINO - Ottimismo ma piedi ben saldi a terra, soprattutto ora che l'arrivo di Cristiano Ronaldo ha mandato in delirio i tifosi della Juventus. Questo è il diktat di Massimiliano Allegri, che dopo il 2-0 rifilato al Bayern Monaco nella prima gara di International Champions Cup (senza CR7 ancora in vacanza) ha parlato alla vigilia della seconda sfida statunitense contro il Benfica«Abbiamo lavorato bene qui negli Stati Uniti e mi è piaciuta soprattutto la fase difensiva - ha detto il tecnico bianconero -. Ora ci aspetta un test di buon livello contro i portoghesi e giocheremo col 4-4-2, devo solo decidere chi giocherà con Chiellini centrale».

ASPETTANDO CR7 - L'allenatore livornese che si è poi detto «felice» di allenare Cristiano Ronaldo: «Per noi è un valore aggiunto, ha esperienza internazionale», anche se, ha precisato, «quest'anno sarà ancora più difficile per noi. Le squadre saranno più agguerrite perchè veniamo da tante vittorie e inoltre è arrivato un giocatore straordinario come Cristiano. Per gli avversari sarà uno stimolo in più. Vedo troppa eccitazione nell'ambiente, Ronaldo per noi deve essere la normalità non una novità». Quanto ai nuovi, Allegri spende due parole su Cancelo, «un giovane che ha grandi potenzialità per diventare uno dei migliori terzini del mondo».

Juventus Benfica Bayern Monaco International Champions Cup

Commenti

Potrebbero interessarti

La Prima Pagina